Turismo: Istat, nel 2020 drastica caduta dei flussi e della spesa. Valore aggiunto pari a 67,6 miliardi, -31,5% sul 2019

Turismo: Istat, nel 2020 drastica caduta dei flussi e della spesa. Valore aggiunto pari a 67,6 miliardi, -31,5% sul 2019
Servizio Informazione Religiosa ECONOMIA

È quanto comunica oggi l’Istat diffondendo un’anticipazione del “Conto satellite del turismo per l’Italia” relativo al 2020.

Stando ai dati diffusi, in termini di presenze, la spesa turistica degli stranieri in Italia (turismo inbound) è stata pari a 23,7 miliardi di euro, in perdita di circa 35 miliardi di euro rispetto ai livelli dell’anno precedente.

Dei 50 miliardi di euro in meno spesi dagli italiani nel turismo, più della metà (26 miliardi) è dovuto per i soli viaggi all’estero non fatti

Nel 2020, a causa della pandemia, si è registrato “un drastico calo dei flussi turistici, sia in entrata sia in uscita dal nostro Paese”. (Servizio Informazione Religiosa)

La notizia riportata su altri media

€ 500.000.007,00 int. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154 (Mediaset Play)

Cresce anche il Pl, del 2,7 per cento rispetto ai primi tre mesi del 2021 e addirittura del 17,3 per cento rispetto al secondo trimestre del 2021, quando però l’economia era stata completamente travolta dal Covid. (TIMgate)

E' quanto rileva l'Istat, sottolineando tuttavia che l'aumento dell'occupazione interessa soltanto i dipendenti a termine. Nel periodo si registra un aumento di 338 mila occupati (+1,5%) rispetto al trimestre precedente, dovuto alla crescita dei dipendenti a tempo indeterminato (80 mila, +0,5%), degli indipendenti (33 mila, +0,7%) e, soprattutto, dei dipendenti a termine (226 mila, +8,3% in tre mesi). (Italia Oggi)

Occupazione in aumento in Italia. Lo comunica l'Istat, calano gli inattivi ed i disoccupati

Obiettivo centrale, si legge nel testo, “favorire la conoscenza e la. (AgCult)

Agenti di viaggio e tour operator in ginocchio a causa delle conseguenze dell’emergenza sanitaria. (HelpMeTech)

I dati dell’ISTAT rivelano anche che, nell’ultimo trimestre, sono diminuite le persone disoccupate di 55mila unità. Nel secondo trimestre del 2020, sono ancora in aumento i disoccupati, circa 514mila in più, ma sono significativamente diminuiti, calo di un milione e 253mila unità, gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (L'Eco Vicentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr