Figc smentisce: «Nessun insulto razzista in Italia-Svezia U21, ci tuteleremo»

Figc smentisce: «Nessun insulto razzista in Italia-Svezia U21, ci tuteleremo»
Altri dettagli:
Calcio e Finanza SPORT

La FIGC, al contempo, ribadisce l’impegno profuso costantemente da tutto il calcio italiano e in particolare dalle Nazionali, attraverso numerose iniziative, per il contrasto al razzismo e condanna ancora una volta qualsiasi insulto discriminatorio o episodio di violenza

Ribadiamo che nessuna offesa a sfondo razzista è stata pronunciata prima, in quel momento o successivamente e che la FIGC tutelerà, in tutte le sedi competenti, la propria immagine e quella dei propri calciatori. (Calcio e Finanza)

Su altri media

Il nome del giocatore azzurro che sarebbe stato protagonista dell'episodio al momento non è stato reso noto La Federcalcio scandinava denuncia insulti razzisti da parte di un giocatore italiano ai danni di Anthony Elanga: "Abbiamo avvisato l'arbitro e siamo in attesa di un resoconto. (Sky Sport)

Ora siamo in attesa di feedback attraverso il resoconto della partita e il resoconto dell’arbitro. Il giocatore svedese, afferma la Federcalcio scandinava, ha infatti denunciato di aver ricevuto un insulto razzista al termine della sfida disputata ieri a Monza tra Italia e Svezia under-21. (CalcioMercato.it)

La Svezia accusa l'Italia: 'Offese razziste di un calciatore ad Elonga'

Auspicando che gli organismi competenti facciano chiarezza tempestivamente sul caso, come emerge dalle immagini televisive trasmesse da Rai 2 ieri e tuttora disponibili su RaiPlay, dopo il gol del pareggio, al 92’, due calciatori svedesi esultano a lungo per la rete realizzata e vengono richiamati dai calciatori italiani a riprendere il gioco velocemente. (Tutto Napoli)

Il ct scandinavo ha rilasciato dichiarazioni riportate in una nota dalla federazione svedese: "Siamo tutti al fianco di Anthony in questo momento". Ora c'è molta più attenzione a questi episodi, il mondo del calcio vuole azzerare, giustamente, qualsiasi forma di razzismo (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr