Vaccini, Pregliasco: Ema pilatesca su AstraZeneca, spero non si rovini fiducia

Vaccini, Pregliasco: Ema pilatesca su AstraZeneca, spero non si rovini fiducia
LaPresse SALUTE

“In pratica, si dice” che AstraZeneca “si può usare, c’è questo piccolissimo rischio.

Spero che tutto questo – ha aggiunto – non rovini la fiducia sul vaccino, che è invece efficace, utile e si può utilizzare.

Il fatto che ci siano indicazioni diversificate sull’età concentrate sui giovani, però, è legata anche alla tipologia di utilizzo che c’è stata in Inghilterra rispetto agli altri Stati.

Io spero che ci possa essere un assetto coordinato a livello europeo nel dire: non usiamolo nei più giovani come elemento di attenzione”

(LaPresse) – Da Ema su AstraZeneca oggi c’è stata una comunicazione “un po’ pilatesca come la prima. (LaPresse)

La notizia riportata su altri giornali

Quindi, se in questo caso abbiamo dei dubbi, allora bisognerebbe avere anche il coraggio di fermare le vaccinazioni con AstraZeneca trovando, però, un’alternativa». Se temono che il vaccino AstraZeneca possa avere effetti collaterali gravi, allora bisognerebbe avere il coraggio di limitarlo o stopparlo. (Open)

(LaPresse) – Secondo quanto apprende LaPresse da fonti di governo, l’obiettivo resta quello delle 500mila somministrazioni di vaccino al giorno (LaPresse)

Il virologo: "Lasciano liberi all'utilizzo sulla base di criteri che, se sono diversificati, rendono la cosa quasi veramente ridicola". Da Ema su AstraZeneca oggi c’è stata una comunicazione “un po’ pilatesca come la prima. (LaPresse)

Vaccini, tra ritardi e dubbi su AstraZeneca: così le 500mila iniezioni al giorno restano lontane

esteri. L'Ema dovrà pronunciarsi in settimana sui nuovi allarmi in seguito ai rarissimi casi di trombosi venose cerebrali che si sono verificate in concomitanza con la somministrazione, in persone sotto i 60 anni (TG La7)

Eppure il sospetto sembra essersi instillato nella popolazione, come testimonia anche il professor Fabrizio Pregliasco, attuale Direttore Sanitario dell'IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, che intervistato da Fanpage. (Fanpage.it)

Al 2 aprile, secondo il report del commissariato, risultava vaccinato con una dose il 68% del personale dell’istruzione, ma appena lo 0,59% anche con il richiamo. Per centrare questo obiettivo dovrebbero arrivarne circa 17 milioni ogni mese, per aprile ne sono previste appena 8 milioni. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr