Usa, assolto Rittenhouse: uccise 2 manifestanti anti razzisti a Kenosha

Adnkronos ESTERI

Interpellato sull'esito del processo, Biden, rientrato alla Casa Bianca dopo gli esami medici cui si è sottoposto, ha detto di non aver seguito il processo di Kyle Rittenhouse, ma di rispettare il verdetto della giuria e il sistema giudiziario.

Biden ha affermato di "aver promesso di riunire gli americani", "perché credo che ciò che ci unisce sia molto più grande di ciò che ci divide"

Kyle Rittenhouse non è colpevole delle accuse relative all'uccisione di due persone e al ferimento di una terza durante una protesta antirazzista a Kenosha, nel Wisconsin, lo scorso anno. (Adnkronos)

La notizia riportata su altre testate

Oltre ai militanti per i diritti civili hanno seguito il processo anche molti suprematisti bianchi, dai quali l'assoluzione viene salu tata con soddisfazione. Le associazioni contro il razzismo ribadiscono la richiesta di giustizia per quelle vittime, e sottolineano come negli Usa chi ha la pelle nera sia costretto a subire diseguaglianze perfiono davanti alla legge. (euronews Italiano)

E Tom Nichols, ex docente al Naval War College, autore del saggio «Il nemico dentro» (Luiss), repubblicano, concorda: «Vero, e chi tifa per la sentenza lo sa benissimo». I prescelti han fiutato l’aria, riconoscendo la «legittima difesa» di un individuo armato con un mitra da guerra AR-15 contro cittadini disarmati. (il mattino di Padova)

Il verdetto di Kenosha, con l’assoluzione dell’adolescente bianco che la sera del 25 agosto 2020 uccise a colpi d’arma da fuoco due manifestanti bianchi anti-razzisti, “mette a nudo le divisioni dell’America”. (Il Fatto Quotidiano)

Di una nazione, gli Stati Uniti, sempre più divisa. Kyle Rittenhouse, in questi giorni, è sulla bocca di tutti. (Corriere del Ticino)

Fossi stato genitore di Kyle, gli avrei proibito di andare a Kenosha quel giorno, gli avrei proibito di possedere una arma. Purtroppo, tanto in politica quanto nel mondo dei media, la polarizzazione paga in termini di voti e audience e quindi e' assai difficile uscirne (Corriere della Sera)

Tra loro c’è Kyle Rittenhouse, 17enne arrivato da Antioch, Illinois, a 40 km di distanza. Uno di loro, Anthony Huber, prova a colpire il ragazzo con uno skateboard: a distanza di pochi centimetri, Rittenhouse spara anche a lui. (Rolling Stone Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr