Vaccini, il dietrofront su AstraZeneca. Mai più dosi sotto i 60 anni

Vaccini, il dietrofront su AstraZeneca. Mai più dosi sotto i 60 anni
La Repubblica SALUTE

È durata cinque giorni la discussione degli esperti sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca sui più giovani alla luce del netto calo dei contagi.

Da lunedì a ieri ci sono stati incontri, verbali, riconvocazioni pomeridiane delle riunioni, documenti da correggere.

Quando già molte persone, spaventate dalle prime indiscrezioni, iniziavano a disdire gli appuntamenti e alcune Regioni cancellavano i loro open day per i giovani, e dopo il caso della morte

(La Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

Paolo Becchi e Giuseppe Palma 14 giugno 2021 a. a. a. Per le responsabilità sulla vaccinazione giovanile si gioca allo scaricabarile, solo il ministro Speranza pare, come sempre, nel giusto. Se il ministro sapeva dei rischi di AstraZeneca per gli under 60, perché non ne ha vietata sin da subito la sua somministrazione? (LiberoQuotidiano.it)

Morte Camilla Canepa, l'affondo di Paolo Becchi: "Perché la procura di Genova deve indagare Roberto Speranza"
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr