Giustizia, slitta l’arrivo della riforma in Aula. Critiche da Anm, Cartabia difende testo

Più informazioni:
LaPresse INTERNO

Le modifiche al processo penale sono comunque un crocevia importante: per il governo, ma anche per le forze di maggioranza

Il primo effetto è lo slittamento dell’arrivo in aula, alla Camera, che il governo aveva preventivato per il 23 luglio.

I dem restano convinti che l’impianto della riforma Cartabia sia quello giusto, ma sono aperti a miglioramenti.

Sulla prescrizione, però, il muro dei gruppi resta alto, anche se nell’ala governista nessuno vuole arrivare all’incidente diplomatico. (LaPresse)

La notizia riportata su altri giornali

La riduzione dei tempi dei processi. Lo ha detto la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, intervenendo al convegno “Efficienza, celerità, qualità. (CorCom)

Lo rende noto Mario Perantoni presidente della commissione Giustizia della Camera, il quale aggiunge “il rinvio di un provvedimento può essere una opportunità per migliorare la condivisione delle forze politiche, spero sia questo il caso”, ha aggiunto Roma, 21 lug. (LaPresse)

La morsa contiani-pm contro la Cartabia

Alleanza tra grillini fedeli all'ex premier e magistrati antimafia, primi fra tutti Nicola Gratteri e il Procuratore nazionale Federico Cafiero de Raho, per abbattere la riforma. La storiella dei processi che saltano e 900 emendamenti. (La Verità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr