Pasta al pomodoro, la produzione è a forte rischio: “Crisi nerissima”

INRAN ECONOMIA

La produzione della pasta, in particolare, è minata alla base, con rincari di più del 30% per quanto concerne i soggetti attivi nel settore della produzione del grano.

Infatti sono venute a crearsi delle situazioni tali da minacciare la realizzazione degli ingredienti necessari per la preparazione di una buona pasta al pomodoro.

La principale minaccia alla pasta al pomodoro arriva dai rincari delle utenze energetiche. (INRAN)

Ne parlano anche altre testate

Pasta e pesce hanno lo stesso record di rincaro delle pere, ma ecco 5 trucchi per fare la spesa con pochi euro. La famiglia media italiana si pone almeno 2 grossi interrogativi:. i rialzi dureranno ancora o torneranno ai livelli pre-inflazione? Approfondimento. (Proiezioni di Borsa)

– “Addio pastasciutta sulle tavole a causa di inflazione, caro bolletta, ritardi sugli accordi di filiera e tensioni internazionali sul fronte energetico”. Degli oltre 500 pacchi alimentari di Coldiretti distribuiti direttamente alle famiglie in difficoltà della Toscana, questi ultimi 18 saranno a disposizione delle famiglie di Firenze (IlGiunco.net)

I rincari di energia elettrica, gas e materie prime incidono pesantemente sul settore ortofrutticolo sardo e rischiano di riverberarsi su tutta la filiera sino a raggiungere i consumatori finali. Ma la stangata riguarda anche i trasporti e gli imballaggi (Sardegna Reporter)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr