Ossigeno per l'informazione: «A Trento ex deputato accusato di assenteismo perde la causa e deve pagare le spese legali»

Ossigeno per l'informazione: «A Trento ex deputato accusato di assenteismo perde la causa e deve pagare le spese legali»
la VOCE del TRENTINO SALUTE

Io credo che tutti, anche l’Ordine dei Giornalisti e il sindacato dovremmo fare di più di fronte a questi problemi”.

Mauro Ottobre non fu eletto e citò per danni l’editore Roberto Conci, difeso dall’avvocato Andrea Bolner, e il direttore Alfonso Norelli, difeso dall’avvocato Giuseppe Lavorgna.

IL DIRETTORE – Alfonso Norelli, direttore responsabile all’epoca dei fatti, ha commentato con Ossigeno: “Iniziativa e richiesta erano fuori luogo, basate su argomentazioni prive di fondamento

La sentenza afferma che il quotidiano online ha riportato fatti reali e condanna l’ex parlamentare a risarcire circa 24 mila euro di spese legali all’editore e al direttore responsabile. (la VOCE del TRENTINO)

Ne parlano anche altri giornali

Sono sempre di meno i comuni che hanno più dell'1% dei residenti contagiati in Trentino e comunque nessuno è minimamente vicino a quel 3% che rendeva il centro ''zona rossa'', per la Provincia di Trento. (il Dolomiti)

Nel dettaglio a cittadini Over80 sono state somministrate 55.778 dosi. Vaccini, il Trentino accelera e va più veloce delle previsioni del piano Figliuolo. (il Dolomiti)

Riteniamo che gli orsi del Trentino debbano essere gestiti, non certo come si fa ora, ma qui nella nostra terra. I cento orsi del Trentino. (Montagna.tv)

Trento, mamma pecora salvata dall'Adige - Trento

Ma quindi, a fronte del ritorno dei grandi carnivori, cosa si sta facendo per cercare di ridurre le predazioni? Detto questo, uno dei nodi, della convivenza dei grandi carnivori passa dalla gestione dell’immondizia. (il Dolomiti)

Ecco dove sono stati trovati:. Predazzo 3 guariti. Trento, Lavis, Tesero 2 guariti. Pergine, Arco, Mori, Mezzolombardo, Ville d'Auania, Cavalese, Pomarolo, Tenno 1 guarito Da Trento a Mezzolombardo ecco qual è la diffusione del contagio nei primi 10 centri della provincia. (il Dolomiti)

Questa volta è andata bene e sono convinta che siamo riusciti a restituire una mamma pecora ai suoi agnellini” Mamma pecora salvata dalle acque dell'Adige a Trento L'animale è stato avvistato oggi, primo maggio, da Ornella Dorigatti di Oipa, che ha dato l'allarme ai vigili del fuoco. (Trentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr