Dichiarazione precompilata 2021: tutte le novità per i modelli 730 e Redditi

QuiFinanza ECONOMIA

I modelli disponibili sono tre: 730, Redditi Web, Redditi Online. Modello 730. È il modello dedicato a lavoratori dipendenti e pensionati.

Precompilata 2021: modello 730, Redditi web o Redditi Online. Il contribuente può scegliere autonomamente il modello precompilato dall’Agenzia delle entrate che ritiene più idoneo: modello 730 o modello Redditi.

Dichiarazione precompilata 2021, spese deducibili solo con pagamenti tracciabili. (QuiFinanza)

Se ne è parlato anche su altri media

“Il 730 serve certamente anche a recuperare le spese sostenute, anche importanti e, nella maggior parte dei casi, si genera un rimborso. Il 730 è il punto fermo per conguagliare tutto, per non rischiare di perdere benefici o per sanare situazioni a debito. (COOPERATIVA RADIO BRUNO srl)

10 novembre – Ultimo giorno utile per la presentazione del 730 correttivo di tipo 2 all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web. 30 novembre – Ultimo giorno utile per:. la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730. (Blog Casa.it)

Oltre a modificare e correggere il modello 730, dal 19 maggio gli utenti potranno anche inviare la propria dichiarazione direttamente online dal sito dell’Agenzia delle Entrate Come accedere al modello 730 precompilato. (Sicurezza.net)

DICHIARAZIONE DEI REDDITI, NOVITÀ E SCADENZE. Sui redditi relativi all’anno di imposta 2021, il 730 deve essere inviato entro il 30 settembre, il Modello Redditi Persone fisiche entro il 30 novembre 2021. (Quotidiano di Sicilia)

Dallo scorso 10 maggio, in un'area autenticata del sito internet delle Entrate, è disponibile per la consultazione online la dichiarazione precompilata 2021 (730 e Redditi) e il relativo foglio riepilogativo. (AteneoWeb)

Due sono le principali novità presenti nella dichiarazione precompilata 2021: la dichiarazione dei redditi precompilata anche per gli eredi che intendono presentarla per conto del defunto e l'aggiunta di nuovi oneri e bonus, tra cui le spese scolastiche e le erogazioni liberali agli istituti scolastici e i relativi rimborsi ed il "Bonus vacanze". (AteneoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr