Daft Punk si separano dopo 28 anni: addio ufficiale

Daft Punk si separano dopo 28 anni: addio ufficiale
Io Donna CULTURA E SPETTACOLO

Da quale momento, i Daft Punk hanno inanellato una serie di successi planetari (impossibile non citare One More Time, del 2000), legandosi anche a collaborazioni artistiche con cantanti di fama mondiale.

I Daft Punk, duo rappresentativo della cosiddetta “French Touch” (un mix di sonorità electro, house e techno) hanno deciso di separarsi dopo quasi 30 anni di successi e tournée in tutto il mondo.

Tra queste, forse quella di maggior successo è la recente Get Lucky, nel 2013, interpretata dal cantautore statunitense Pharrell Williams (Io Donna)

Su altri media

Avete già letto tutti i videogiochi a cui aveva partecipato? Era il 2004 quando Lumines fece il suo esordio assoluto, sbarcando su PSP: il titolo, sviluppato da Q Entertainment e pubblicato da Bandai, era un rompicapo fortemente incentrato sulla musica ed è proprio per questo che il producer aveva pensato di coinvolgere nientemeno che i Daft Punk (Spaziogames.it)

Ce lo siamo tenuti per il finale, ma tutta la poetica dei Daft Punk ha sempre ruotato attorno all’amore. Non sorprenderebbe se uno di quei software che analizzano le parole più ricorrenti in un testo, caricato con tutte le parole pronunciate nei dischi dei Daft Punk, decretasse love tra le vincitrici (Esquire Italia)

Tra i loro successi, inanellati in 28 anni di carriera, brani come Around the world e One more time. I Daft Punk si erano formati come rock band. (ilGiornale.it)

Ma quanto hanno guadagnato i Daft Punk?

Sono le stesse immagini che avete visto nel documentario del 2015 Daft Punk Unchained I Daft Punk hanno fatto solo due tour: “Daftendirektour”, nel 1997, a supporto del debutto Homework, e quello di Alive, che li ha tenuti impegnati tra il 2006 e il 2007. (Rolling Stone Italia)

Alla fine di quello stesso anno grazie alla loro massiccia attività dal vivo, publicarono il loro primo album live intitolato proprio Alive 1997 Dalla house music negli anni Novanta i Daft Punk si sono evoluti in una delle band di maggior successo nella dance degli anni Duemila per diventare dei campioni dell’electro pop negli anni Dieci. (la Repubblica)

Quando riprendemmo conoscenza, ci accorgemmo che eravamo diventati dei robot”, dicevano per spiegare perché si vestivano sempre così), i Daft Punk hanno secondo Gazette Review un valore netto stimato attorno ai 140 milioni di dollari, cioè circa 115,2 milioni di euro al cambio attuale (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr