La Pasqua di Venezia, tra calli e campi deserti

La Pasqua di Venezia, tra calli e campi deserti
La Nuova Venezia SALUTE

Piazza San Marco è vuota come non lo era mai stata e contare più di dieci persone contemporaneamente appare un'impresa.

Ogni tanto, spunta giusto qualche famiglia, con le confezioni delle uova di Pasqua che sbucano dai sacchetti di plastica retti tra le mani.

È la seconda Pasqua di Venezia in pandemia

Le immagini si ripetono da piazza San Marco a piazza Ferretto: l'unico rumore è quello del silenzio. (La Nuova Venezia)

Se ne è parlato anche su altri media

Negli ospedali di comunità veronesi infine risultano ricoverati 31 pazienti positivi: 7 a Bovolone, 2 a Peschiera e 22 a Bussolengo Per quanto riguarda le strutture scaligere si contano 361 (-1) pazienti positivi in area non critica e 62 (-2) in terapia intensiva. (VeronaSera)

Anticipo d’estate sulle spiagge del Lido, ed ecco che spuntano i primi picnic sotto il Des Bains e di fronte alle capanne ancora chiuse. «Bisogna capirli, dopo settimane e settimane chiusi in casa per loro è un momento di libertà», si lascia andare una mamma. (La Nuova Venezia)

(LaPresse) – Calano i ricoverati per Covid-19 in Italia: -11 quelli in terapia intensiva per un totale di 3.703 con 195 nuovi ingressi, – 57 in area non critica per un complessivo di 28.432. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute (LaPresse)

Vaccini Veneto, la fornitura cala: 150.000 dosi a settimana per tutto aprile

Ore 08.30 - Coronavirus, l'aggiornamento di venerdì 2 su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto. La giornata in tempo reale con notizie di cronaca, attualità, economia, cultura, politica dalla città e dalla provincia. (PadovaOggi)

Secondo il rapporto del commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo, aggiornato alle 20.44 di ieri, ne sono state registrate 948.659, con almeno 259.285 cicli completi stando alla rilevazione della Regione, effettuata giovedì. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr