Dopo Di Maio, in Libia arriva Draghi per gli investimenti italiani

L'HuffPost INTERNO

”È chiaro - ha spiegato il presidente del Consiglio - che l’Italia difende in Libia i propri interessi internazionali e la cooperazione.

L’Italia aiuterà la Libia a fare riforme economiche che inizino ad affrontare la situazione sociale ed economica deteriorata fortemente”

L’Italia preme perché si rispetti il percorso che porterebbe la Libia il 24 dicembre alle elezioni.

Sono diversi i progetti in Libia su cui il Governo e le imprese italiane hanno messo gli occhi. (L'HuffPost)

Su altre fonti

L’Italia di Mario Draghi ha dimostrato finora di avere la credibilità necessaria per conciliare interesse nazionale e interessi europei, allungando il campo all’Unione La visita del presidente Draghi a Tripoli si inserisce, dunque, in un contesto fragile. (ISPI)

(LaPresse) – “E’ stato un incontro straordinariamente soddisfacente, caloroso e ricco di contenuti. Abbiamo parlato della nostra collaborazione in campo progettuale con precisi riferimenti alle infrastrutture civili, in campo energetico, sanitario, culturale”. (LaPresse)

Il premier vedrà a Tripoli il suo omologo libico Dabaiba. Obiettivo: il ritorno della leadership italiana per la stabilità politica del Paese nordafricano, ma anche una serie di memorandum d’intesa con priorità a investimenti economici e a cooperazione sanitaria anti-Covid (Corriere TV)

All’aeroporto Mitiga di Tripoli ci sono ancora le carlinghe squassate dalle bombe accanto alla pista di atterraggio e lui presiede il consorzio di aziende italiane (Aeneas) che lo ricostruirà. E nel governo di unità nazionale entrano gli ex seguaci di Gheddafi dal nostro inviato Vincenzo Nigro 31 Marzo 2021 dal nostro inviato Vincenzo Nigro. (la Repubblica)

Si vuol fare di questa partnership una guida per il futuro nella piena sovranità della Libia”. Così il premier, Mario Draghi, nelle dichiarazioni congiunte al termine dell’incontro con il primo ministro libico, Abdel Hamid Mohamed Dabaiba (LaPresse)

C’è voglia di fare, voglia di futuro, e voglia di ripartire e in fretta”.Così il Primo Ministro libico, Abdel Hamid Mohamed Dabaiba nelle dichiarazioni congiunte al termine dell’incontro con il premier italiano Mario Draghi Roma, 6 apr. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr