Mercato del lavoro in Italia: in crescita il settore tecnologico

Bitmat ECONOMIA

Questo è il mercato del lavoro in Italia nel 2021, e nonostante la situazione occupazionale viaggi su una linea sottile, i dati mostrano che gli italiani guardano con una rinnovata sicurezza nuovi scenari lavorativi.

Per adattarsi ai continui cambiamenti del mercato del lavoro in Italia, la tecnologia si è sicuramente dimostrata un grande alleato.

I nuovi trend del mercato del lavoro in Italia, come la veloce crescita del settore tecnologico e la nascita di nuove professionalità, sono la risposta alle attuali esigenze del mercato e alla ‘digital transformation‘”. (Bitmat)

Ne parlano anche altre testate

Decimo posto per il Saldatore, mentre all’11esimo troviamo l’Operatore alimentare, seguito al dodicesimo posto dal ruolo di System administrator Al primissimo posto troviamo il ruolo del magazziniere, in crescita in seguito al boom del settore della logistica e degli e-commerce. (i404)

Questo il podio dei mestieri più ricercati in Italia nel 2022. Poi troviamo l’addetto al call center, l’impiegato amministrativo, l’operatore di macchine utensili, l’operatore sociosanitario, l’elettricista, lo sviluppatore Java e il saldatore a chiudere la top 10. (Uomo&Manager)

Seguiti dall’addetto al call center, l’impiegato amministrativo, l’operatore di macchine utensili, l’operatore sociosanitario, l’elettricista, lo sviluppatore Java e il saldatore a chiudere la top 10. Poi ancora l’operatore dell’industria alimentare, il system administrator, l’addetto alle macchine per la lavorazione del legno, l’operatore multiservizi nella ristorazione e l’addetto all’help desk. (Padova News)

Continuare a utilizzare il nostro sito web comporta il consenso a tale utilizzo dei cookie, come definito nella nostra politica sui cookie (StartUp Magazine)

Al secondo posto troviamo l’operaio metalmeccanico, che con quasi 900 posizioni aperte attesta la grande vitalità del settore manifatturiero italiano in ripresa nel post pandemia. Nel complesso sono state analizzate quasi 4 mila posizioni aperte in Italia. (Notizie - MSN Italia)

“Gran parte della capacità di acquisizione talenti delle aziende oggi passa dall’employer branding e dall’abilità nel comunicare qualità del lavoro, prospettive di carriera e di sviluppo per i profili ricercati, come questi 15 rappresentativi delle principali richieste dell’offerta”, aggiunge Al terzo posto l’infermiere (oltre 800 posizioni aperte), professione introvabile per definizione, che, insieme all’operatore sociosanitario in settima posizione, evidenzia la cronica carenza di professioni sanitarie, aggravata con l’esplosione della pandemia e le nuove esigenze di cura e assistenza. (Innovation Post)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr