Vent'anni fa il G8 di Genova, ferita ancora aperta. Ecco cosa accadde davvero

Vent'anni fa il G8 di Genova, ferita ancora aperta. Ecco cosa accadde davvero
IL GIORNO INTERNO

In seguito si accertera’ che le forze dell’ordine avevano introdotto di proposito alcune molotov, in realta’ ritrovate per strada durante gli scontri nel pomeriggio, per giustificare le violenze

I filmati mostrano da un lato i negozi devastati e le auto incendiate, dall’altro i pestaggi delle forze dell’ordine ai danni di manifestanti pacifici, anziani e feriti in fuga.

Mentre cresce il timore per i possibili scontri, molti genovesi decidono di abbandonare la citta’ approfittando del periodo estivo. (IL GIORNO)

Su altri media

"Quel movimento di allora - ha detto don Luigi Ciotti - ha bisogno di esserci ancora oggi. Oggi il 12% della popolazione possiede il 85% della ricchezza mondiale (Primocanale)

Numerosi processi negli anni successivi al G8 di Genova del 2001 portarono nelle aule dei tribunali i fatti accaduti in quei giorni di luglio, dalla morte di Carlo Giuliani alle violenze avvenute alla scuola Diaz e nella caserma di Bolzaneto. (Sky Tg24 )

VIDEO "I processi sui fatti del G8 di Genova non arrivano a una vera verità processuale perché si concludono, pur attraverso una dichiarazione analitica delle testimonianze, con una dichiarazione, per la maggior parte dei reati, di estinzione per intervenuta prescrizione e come tale quindi la verità processuale è monca". (Sky Tg24 )

Al G8 ci aspettavamo una cosa meravigliosa, ci trovammo davanti allo sfracello

“Un convegno con ospiti di notevole spessore – dice il Segretario Provinciale di Nsc – ad iniziare dal moderatore Gian Marco Chiocci, il Direttore dell’agenzia di stampa Adnkronos, dal Sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, al Presidente della Regione Nino Spirlì, dai parlamentari Wanda Ferro e Roberto Occhiuto all’assessore regionale Sergio De Caprio “Il Capitano Ultimo”, dagli avvocati Antonio Ludovico, Giorgio Carta e Eugenio Pini all’autore del libro “Mario Placanica il Carabiniere” Andrea Di Lazzaro fino alla “vittima vivente” Mario Placanica. (CatanzaroInforma)

I promotori - dalla Fiom-Cgil alla Comunità E crediamo che l’autunno debba vedere una prima grande mobilitazione nazionale di convergenza», scrivono le trenta organizzazioni che hanno promosso una settimana di iniziative di vario genere (assemblee, incontri, tavole rotonde, presentazioni di libri e altri eventi culturali) in occasione del ventennale del G8 nella città ligure. (Il Manifesto)

Il «prima» del G8 a Genova era la più bella estate che mi ricordassi perché era un’estate stupenda, un’estate di maestrale: ogni giorno verso le 10, le 11 da giugno in poi tirava un maestralino meraviglioso. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr