Unicredit, Mps, Creval. Ecco gli aiutini fiscali del governo pro fusioni

Startmag Web magazine ECONOMIA

Come e perché il governo con il decreto Sostegni bis agevolerà le fusioni bancarie con le norme fiscali sulle Dta.

Per Agricole l’impegno complessivo è salito così da 737 a 855 milioni per il 100%, circa metà dei quali recuperabili attraverso i crediti fiscali (Dta) per circa 400 milioni di euro

La seconda importante novità prevista dal decreto Sostegni bis riguarda invece la soglia delle Dta convertibili che passerebbe dal 2% al 3% del totale degli attivi della banca più piccola coinvolta nella fusione. (Startmag Web magazine)

Ne parlano anche altri media

Si conferma la politica di distribuzione ordinaria del 50 per cento dell’utile netto sottostante, con il 30 per cento tramite dividendo in contanti (Finanzaonline.com)

QUANDO SARA’ PRESENTATO IL NUOVO PIANO DI UNICREDIT. Il piano sarà presentato nella seconda parte dell’anno e si basa su tre aspetti fondamentali. Che cosa ha detto l’amministratore delegato di Unicredit, Orcel, commentando i risultati del primo trimestre realizzati prima del suo arrivo in banca al posto di Mustier. (Startmag Web magazine)

I conti del primo trimestre di Unicredit hanno mostrato un bilancio solido, ben oltre le attese del mercato, ma Andrea Orcel, nuovo amministratore delegato dell’istituto milanese, non esclude risultati significativamente superiori ai livelli attuali. (Wall Street Italia)

Il responsabile finanziario Stefano Porro aggiunge che “l’utile netto sottostante è migliorato nel primo trimestre a 0,9 miliardi di euro Presentando i bilanci del primo trimestre 2021 il nuovo amministratore delegato di Unicredit Andrea Orcel si è dimostrato possibilista riguardo ad un’acquisizione di Monte dei Paschi. (Il Fatto Quotidiano)

Il gruppo ha poi registrato ricavi per 4,7 miliardi di euro (in rialzo del 10,6% trimestre su trimestre e del 7,1% anno su anno). Realizzeremo una maggiore integrazione della tecnologia nelle nostre attività e semplificheremo il nostro modo di lavorare rimuovendo gli ostacoli che ci impediscono di fornire ai nostri clienti un servizio adeguato" (la Repubblica)

In rialzo anche i ricavi rispetto allo stesso trimestre del 2020: 4,7 miliardi di euro oggi, in aumento del 10,6% sul passato e del 7,1% anno su anno. Unicredit archivia il primo trimestre del 2021 con un utile di ben 887 milioni di euro, contro le stime degli analisti che prevedevano 396 milioni. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr