DONBASS: RAID E BOMBARDAMENTI SUL CONFINE UCRAINO. RISCHIO DI UN'ESCALATION MILITARE.

DONBASS: RAID E BOMBARDAMENTI SUL CONFINE UCRAINO. RISCHIO DI UN'ESCALATION MILITARE.
Radio Onda d'Urto ESTERI

Nei primi giorni di aprile la situazione si è aggravata.

Da mesi le repubbliche popolari di Donetsk e di Lugansk denunciano l’incremento delle truppe di Kiev lungo il confine.

Tensione altissima tra Ucraina e Donbass.

Abbiamo inquadrato quanto sta accadendo con Maurizio Vezzosi, giornalista, collaboratore di diverse testate tra cui l’Atlante Geopolitico Treccani, più volte sul fronte del conflitto tra l’esercito ucraino e Donbass

Di fronte alle intensificazioni degli attacchi ucraini le repubbliche popolari hanno proclamato la mobilitazione generale per tutti gli uomini dai 18 ai 27 anni. (Radio Onda d'Urto)

Se ne è parlato anche su altri giornali

“I due Paesi ospiteranno l’Anno dell’Ucraina in Turchia e l’Anno della Turchia in Ucraina. E questo fa sicuramente felici gli Usa, desiderosi di arruolare nuovamente almeno in parte la Turchia nel loro sistema di alleanze, e allarma Mosca, sempre attenta a dover sbrogliare la matassa del grande enigma turco (InsideOver)

Infine c'è un altro bersaglio: Putin vuol fare leva sul nazionalismo per risollevare il consenso in patria. Oltre a mantenere il blocco sulle forniture idriche alla Crimea, Zelenskij ha avviato una campagna contro i media ucraini posseduti da oligarchi filorussi. (Notizie - MSN Italia)

Tra le vittime di un bombardamento ucraino c’è un bambino della Repubblica Popolare di Donetsk, a seguito di un attacco con droni, questo è quanto ha denunciato la Milizia popolare del Donbass tramite il proprio canale Telegram. (ilmessaggero.it)

Esteri - Donbass, Ucraina: telefonata Johnson – Zelensky

«La Nato è l’unico modo per mettere fine alla guerra nel Donbass», ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky mentre si moltiplicano le violazioni del cessate il fuoco nel sud-est del Paese e Kiev e Washington denunciano che la Russia sta ammassando migliaia di soldati non lontano dalla frontiera. (La Stampa)

E’ la risposta del collaboratore di Vladimir Putin al l’ appello del leder di Kiev, Volodymyr Zelensky, volto ad accelerare il processo di adesione, della sua nazione, all'Alleanza guidata dagli Stati Uniti. (Agenzia Stampa Italia)

I paesi del G7 ci supportano", ha detto il capo dello Stato. Telefonata ieri tra il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky e il premier britannico, Boris Johnson, in merito alla situazione nel Donbass. (PPN - Prima Pagina News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr