Bitcoin: scoperto il vero nome di Satoshi Nakamoto. Ecco chi è

Investire.biz ECONOMIA

Craig Wright: Satoshi Nakamoto o del team che ha creato BTC?

Chi è Satoshi Nakamoto?

Satoshi Nakamoto: con 1,1 milioni di Bitcoin, ecco chi è. Craig Wright più volte in passato aveva affermato che qualora avesse vinto il processo, avrebbe dimostrato al mondo intero che dietro la creazione del Bitcoin ci sia veramente lui.

La causa aveva come oggetto la proprietà di un 1,1 milioni di Bitcoin che secondo i più esperti sarebbe legato a creatore della criptovaluta, Satoshi Nakamoto. (Investire.biz)

La notizia riportata su altri media

La “caccia” all’uomo durata anni, che si nasconde dietro lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, quando in realtà si chiama Craig, va avanti ormai da anni e anni, con teorie che si sono fatte via via più fantasiose. (Computer Magazine)

Non è stata posta questa domanda e questa non è mai stata una questione da decidere per la giuria. Il verdetto nel caso Craig Wright porta altra confusione. (Cryptonews Italy)

Gli avvocati di Wright hanno ammesso più volte che David Kleiman e Wright erano amici e hanno collaborato al lavoro insieme. Processo Bitcoin: il verdetto del giudice è in favore di Craig Writght. Termina quello che dai media internazionali è stato più volte definito Processo Bitcoin. (Tech Princess)

Caso Craig Wright: la giuria fatica a trovare un accordo sul verdetto, il processo potrebbe essere annullato. La causa tra l'australiano Craig Wright e l'estate del suo amico – ormai deceduto – David Kleiman sui diritti legali di decine di miliardi di dollari in estratti da Satoshi Nakamoto potrebbe finire in un annullamento, se i giurati dovessero rimanere in stallo. (Investing.com)

Entrambe le parti sostengono che Wright sia Satoshi, tuttavia sono in disaccordo sulla proprietà di 1,1 milioni di Bitcoin (BTC) estratti all'epoca Se la giuria non fosse ancora in grado di raggiungere un verdetto, tuttavia, il giudice potrebbe dichiarare l'annullamento del processo. (Cointelegraph Italia)

La giuria ha assegnato a Wright $ 100 milioni in diritti di proprietà intellettuale a W&K Information Defense Research LLC, una joint venture tra uomini, concludendo che Wright non era responsabile della frode. (Cuore Blucerchiato)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr