Renault: perdita record di 8 miliardi nel 2020

Renault: perdita record di 8 miliardi nel 2020
Motor1 Italia ECONOMIA

All’assemblea dei soci di Renault (tra cui lo c’è Stato transalpino) non verrà proposta la distribuzione del dividendo.

Rosso record per i conti della Renault, appesantiti fino a un passivo shock di 8 miliardi di euro dagli effetti negativi del coronavirus e dal fardello dei 4,97 miliardi di perdita registrato dalla controllata (al 43%) Nissan.

I ricavi l'anno scorso sono scesi da 55,54 a 43,47 miliardi di euro. (Motor1 Italia)

Su altre testate

Voce, musica e testi hanno nomi e cognomi che si aggiungono a quelli di Vito Taburno, quindi Vito è talmente Vito da essere più di Vito. Ed è lui stesso in un certo senso ad averlo raccontato a Pasquale Panella. (Yahoo Finanza)

Sui conti del gruppo pesa la partecipata Nissan (43% del capitale detenuto dal gruppo francese) che ha pesato per 4,9 miliardi sui conti Renault Il bilancio annuale appena chiuso ha visto le perdita raggiungere la cifra di 8 miliardi, mai registrata in precedenza nella storia del gruppo automobilistico transalpino da alcuni mesi guidato dall’italiano Luca De Meo. (Wall Street Italia)

Renault chiude il 2020 con una perdita shock di 8 miliardi mai registrata in precedenza nella storia del gruppo automobilistico transalpino da alcuni mesi guidato dall’italiano Luca De Meo. (affaritaliani. (Imola Oggi)

Israele chiude le spiagge del Mediterraneo: sono state invase dal greggio

La pandemia ha colpito duramente il gruppo francese, facendo crollare vendite, fatturato e profitti. Nell’ultima metà del 2020, inoltre, le vendite e i ricavi sono andati incontro a perdite più contenute, rispettivamente -6,8% e -8,9%. (l'Automobile - ACI)

Il margine operativo è pari a -337 milioni di, mentre nel 2019 . Affaritaliani : Renault, perdita shock di 8 miliardi nel 2020 - quattroruote : #Renault, nel 2020 perdite per 8 miliardi di euro nonostante un parziale recupero nel secondo semestre. (Zazoom Blog)

Il premier Netanyahu visit i siti colpiti da una perdita di catrame offshore. Israele ha chiuso tutte le proprie spiagge affacciate sul mar Mediterraneo sino a nuovo ordine, dopo che decine di tonnellate di catrame si sono depositate sul litorale a seguito di una perdita offshore. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr