Blue Origin perde il ricorso sul lander lunare

Punto Informatico ECONOMIA

Gli altri due contendenti erano Blue Origin (in team con Lockheed Martin e Northrop Grumman) e Dynetics.

L'azienda di Elon Musk riceverà quindi 2,9 miliardi di dollari per la realizzazione del lander lunare.

Il Government Accountability Office (GAO) ha respinto il ricorso presentato da Blue Origin contro l'assegnazione del contratto a SpaceX.

Elon Musk ha ovviamente apprezzato la decisione del GAO:. (Punto Informatico)

Se ne è parlato anche su altri media

La lettera di Bezos. La lettera aperta di Jeff Bezos alla NASA vuol essere un tentativo di convincere l’Agenzia a recuperare l’idea di competizione alla base del bando aperto per Artemis, e riaprire così alla partecipazione di Blue Origin nel progetto. (Libero Tecnologia)

per me Tuttavia, la scelta della NASA di scegliere una parte non è contro la legge, l’Ufficio di supervisione del governo degli Stati Uniti. Secondo il watchdog, la NASA ha valutato le affermazioni di equità e non ha infranto alcuna legge. (QWERTYmag)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Per la missione Europa Clipper la Nasa ha scelto Space X. L’investimento di Porsche rientra nella progettazione di Spectrum, il primo lancio spaziale di Isar, programmato per il 2022 Il Financial Time ha spiegato come l’investimento della Holding abbia portato alle casse della piccola agenzia 75 milioni di dollari. (Ck12 Giornale)

Non ha violato alcun regolamento nella decisioneLo ha detto venerdì il Government Accountability Office, un organo investigativo del Congresso degli Stati Uniti. Troppi soldi e la lettera aperta è inutile. (Toscana Calcio)

In particolare il programma Artemis, che prevede di tornare sulla Luna in tempi stretti, è uno dei pochi che è transitato indenne nell'agenda dell'amministrazione Biden. Bezos ha formulato la proposta attraverso una lettera aperta indirizzata a Bill Nelson, l’attuale amministratore della Nasa. (GQ Italia)

Blue Origin, però, non intende arrendersi: “Speriamo ancora di far cambiare idea alla NASA, convinti che la soluzione dei due fornitori sia quella giusta,” ha dichiarato una portavoce della compagnia di Bezos, Linda Mills MeteoWeb. (MeteoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr