Elly Schlein, ora un progetto - MALPENSA24

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
malpensa24.it INTERNO

Di Massimo Lodi Più che ricostruire, azzerare. A questo è tenuto il Pd dopo il successo elettorale che lo rende egemone nell’opposizione al Georgismo. Mettersi alle spalle il passato, guardare al futuro. Semplificando il presente: si comincia da tutto e da nulla insieme. Tutto è quanto l’area non di destra ha conquistato in voti. Nulla è la base dalla quale reinventarsi. Ovvero: tabula rasa, su cui incidere il new deal senza vincoli. (malpensa24.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

E se la politica alta, nel negoziato tra leader, si occuperà di chi farà il presidente della Commissione, del Parlamento o del Consiglio europeo, resta da definire la cucina interna a gruppi e delegazioni. (il Giornale)

I numeri e la composizione della nostra delegazione ci chiamano alla responsabilità ma ci danno anche forza. – “Lo straordinario risultato delle elezioni europee ci consegna anche un ruolo determinante sui prossimi equilibri europei. (Agenzia askanews)

Mi auguro che i risultati” delle elezioni europee “facciano sentire la stessa responsabilità alle altre forze di opposizione. “Tutto il mio sforzo volto a trovare tematiche su cui si possono creare convergenze con le altre forze. (Il Fatto Quotidiano)

La segretaria del Pd non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Avs e Movimento Cinque Stelle hanno dato la loro adesione subito. (Corriere Roma)

«Abbiamo ridotto la distanza da Fdi – ribadisce la segretaria dando il benvenuto agli eletti – Stiamo arrivando». Elly Schlein riunisce al Nazareno la nuova delegazione dei venti del Partito democratico che andranno al parlamento europeo: sarà la più nutrita di tutto il gruppo dei Socialisti e democratici. (il manifesto)

Bologna, 14 giu. Lo ha detto la segretaria del Partito democratico, Elly Schlein, a Repubblica delle Idee a Bologna."Non dimentichiamo che stavamo discendo in aula due riforme molto pericolose - ha aggiunto Schlein -: il premierato che non esiste in nessun paese al mondo perché concentra i poteri in mano al capo del governo; e indebolire la figura del presidente della Repubblica che più di ogni altro in questi anni ha garantito la stabilità e la credibilità internazionale del paese". (Tiscali Notizie)