Borse toniche. Il petrolio supera gli 80 dollari al barile

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Petroliferi sotto i riflettori a Piazza Affari. A Milano sono proprio i petroliferi in prima fila sul FTSE MIB: Eni e Tenaris sono tra i migliori.

In discesaStmicroelectronics in linea con i cali dei tech europei, ancora vendite sul settore sanitario a cominciare da Amplifon e Diasorin.

Fuori dal Ftse Mib corre Danieli grazie ai risultati 2021 sopra le previsioni

2' di lettura. (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Dopo essere partite in territorio positivo le Borse europee hanno subito invertito la rotta, mentre i prezzi del petrolio allungano con il Brent novembre che ha superato gli 80 dollari al barile. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sono stati tra l'altro pubblicati alcuni estratti del discorso che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell terrà oggi al Congresso Usa, in audizione alla Commissione bancaria del Senato. Alle 13.35 ora italiana, i futures sul Dow Jones cedono di 184 punti (-0,51%), a 34.563 punti; i futures sullo S&P 500 arretrano dello 0,97% a 4.390, mentre i futures sul Nasdaq scivolano dell'1,7% a 14.935 punti. (Finanzaonline.com)

"Questi effetti si stanno dimostrando più sostenuti e duraturi di quanto anticipato, ma si smorzeranno e, così facendo, l'inflazione tornerà a scendere verso il nostro obiettivo di lungo periodo, pari al 2%", dirà probabilmente Powell. (Investing.com)

I timori per la crescita dell'inflazione fanno da catalizzatore del sentiment di mercato, in una giornata in cui Wall Street apre al ribasso sulla scia di quanto già avvenuto nelle piazze europee. Il Ftse Mib perde lo 0,86%, il Cac l'1,52%, il Dax l'1,06% e lo Stoxx 600 l'1,37% (Milano Finanza)

Inversione ribassista con una chiusura odierna inferiore a 34.739. Primo segnale ribassista con una chiusura giornaliera inferiore a 576,93 (Proiezioni di Borsa)

In luce Leonardo ed Eni, in coda Amplifon. Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, si mettono in luce Eni e Unicredit. Così sono tutti positivi gli indici del Vecchio Continente, con il DAX 40 di Francoforte in prima fila, con un rialzo arrivato anche a un punto percentuale. (Il Sole 24 ORE)

A questo riguardo è in programma oggi pomeriggio il discorso inaugurale del presidente della Bce, Christine Lagarde. Sul fronte emissioni, oggi il Tesoro metterà in asta Bot a sei mesi per un importo di 5,5 miliardi (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr