Piacenza, trovata auto nel fiume Trebbia: quattro ragazzi morti

Corriere della Sera INTERNO

I loro corpi sono stati estratti da un’auto che è stata trovata per caso da un pescatore inabissata per metà nelle acque del fiume.

Immediatamente si è precipitato sul posto anche il sindaco di Calendasco, Filippo Zangrandi.

I soccorritori in azione. A dare l’allarme un pescatore del posto, mentre da ore i telefoni squillavano a vuoto.

L’auto potrebbe essere uscita dalla strada dell’argine per percorrere il campo, come indicano le tracce delle ruote

Quattro ragazzi di circa vent’anni, tre maschi e una ragazza, sono stati trovati morti nella tarda mattina dilungo l’argine del fiume Trebbia vicino a Piacenza, in una zona isolata a Calendasco (Piacenza). (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

Il prete ha spiegato che sarebbe emersa questa volontà da parte di alcuni familiari delle vittime. Una contemporaneità voluta e pensata proprio per rivolgere simbolicamente una preghiera collettiva a questi ventenni uniti da una grande amicizia: Elisa Bricchi, Costantino Merli, Domenico Di Canio e William Pagani (Libertà)

Nella nebbia, il conducente potrebbe essersi accorto all’ultimo della fine della strada e aver tentato di svoltare. I ragazzi amavano frequentare l’argine del fiume ed è lì che sono andati nella notte gelida e nebbiosa. (Libertà)

Sui movimenti precedenti dei ragazzi e di dove abbiano trascorso la serata sono in corso alcuni accertamenti. Elementi non riconducibili ad un tragico incidente al momento non emergono ed è in questa direzione infatti che gli inquirenti stanno indagando. (IlPiacenza)

Questa sera alle ore 20.30 nella chiesa di Guardamiglio è in programma il rosario per ricordare i ragazzi. La data dei funerali verrà fissata dopo l’autopsia e il nulla osta della procura. (Libertà)

Non potendo ancora permettersi un matrimonio si erano da poco scambiati delle fedine, simbolo del loro sentimento, promessa di un futuro insieme. Da pochi giorni avevano comprato delle fedine che testimoniassero al mondo intero il loro amore, promessa di una vita comune. (Prima Lodi)

I COMPAGNI DI SCUOLA E GLI INSEGNANTI RICORDANO COSTANTINO – Nel frattempo in queste ore si susseguono senza sosta i messaggi in ricordo di Costantino merli. Posso solo dirvi che Costantino, il fidanzato di Elisa, era davvero una persona d’altri tempi. (Libertà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr