AstraZeneca, nel Lazio a giugno saltano 33.500 prenotazioni per under 60

Corriere della Sera ECONOMIA

Si tratta sia di chi aveva prenotato la prima dose, sia di chi doveva fare il richiamo dopo aver ricevuto una somministrazione di AstraZeneca.

Conclusa definitivamente, dopo la sospensione precauzionale di ieri in attesa della decisione del Comitato tecnico scientifico, l’open week organizzata fino a domenica

Nel Lazio salteranno oltre 33.500 prenotazioni con AstraZeneca nel mese di giugno.

Tanti sono infatti gli utenti under 60 che, secondo le nuove disposizioni del ministero della Salute relative al vaccino Vaxzevria, vedranno rimodulati i loro appuntamenti. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

Ricordiamo che il Lazio è una delle regioni italiane che ha più utilizzato il vaccino AstraZeneca sugli under 60. Nel Lazio circa 225mila persone con meno di 60 anni hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca e sono in attesa di ricevere la seconda dose. (Fanpage.it)

Già dalla giornata odierna, tutti i cittadini con meno di 60 anni, anche chi ha avuto una prima dose di AstraZeneca, riceveranno esclusivamente vaccini Mrna, ovvero Pfizer o Moderna". "Stamattina sono anche iniziate regolarmente le vaccinazioni junior 12-16 anni con vaccino Pfizer, le operazioni si stanno svolgendo con il massimo ordine, nel pieno della sicurezza e del rispetto delle norme e delle famiglie - prosegue - Il cambiamento indicato dal governo non influisce sulle prenotazioni effettuate, che sono tutte confermate, il Piano vaccinale della Regione Lazio non subisce nessuna interruzione, prosegue senza sosta anche grazie alla collaborazione con la struttura commissariale che ha assicurato pieno sostegno" (Adnkronos)

In accordo con le disposizioni del Ministero della Salute, il vaccino AstraZeneca sarà da oggi, sabato 12 giugno, somministrato solo ed esclusivamente a persone con età sopra i 60 anni (a partire da chi ha già compiuto 60 anni, in altre parole). (Fanpage.it)

Lo scrive in una nota l'Unità di crisi della Regione Lazio In pratica viene recepita quella che è l'ordinanza ministeriale che vieta l'uso di AstraZeneca per gli under 60. (ilmessaggero.it)

"A giugno abbiamo complessivamente 126.154 prenotazioni di cui 92.587 sono confermate con AstraZeneca, poiché riferite a utenti over 60 - spiega - mentre 33.567 saranno riprogrammate con un vaccino a mRna (Pfizer o Moderna) con la medesima prenotazione, salvo diversa comunicazione della Asl di appartenenza. (Adnkronos)

Non c’è solo il Lazio a fermarsi, perché sono altre regioni in Italia che hanno già dato lo stop ad Astrazeneca per gli Under 60. Ai prenotati Under 60 che vogliono comunque vaccinarsi sarà somministrato un vaccino differente (TRC Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr