Belen Rodriguez, il parto nell’ospedale di Padova e le polemiche

Corriere della Sera SALUTE

«Per prima cosa - ha detto Dal Ben - va specificato che non è mai stato esposto in luogo pubblico.

«Abbiamo riferito di segnalazioni ricevute - ha spiegato Alessandra Stivali della segretaria provinciale Fp Cgil Padova -.

Un post circolato su Facebook raffigurava un foglio in cui si tira in ballo lo stop degli ascensori: «Causa Belén e fino a nuovo ordine».

Sottolineiamo l'ennesima grande prova delle lavoratrici e lavoratori che anche in questa occasione hanno dimostrato tutto il loro valore e attaccamento al lavoro

La vigilanza è stata messa per evitare che eventuali fan e curiosi potessero creare problemi alle altre degenti». (Corriere della Sera)

Su altri giornali

CODACONS CONTRO L’OSPEDALE DI PADOVA – Luna Marì è nata il 12 luglio e proprio in quei giorni è apparso uno strano cartello sulle pareti dell’ospedale. Non si placano le polemiche in merito al cartello affisso sulle pareti dell'ospedale Giustinianeo di Padova. (DailyNews 24)

Antonino Spinalbese è un po’ meno in forma per le nottate passate a cullare la piccola Luna Marì ma ne esce vincente. Belen dopo il parto sembra già in gran forma mentre mostra il suo primo outfit in jeans. (Ultime Notizie Flash)

Antonino Spinalbese e Belen Rodriguez sono genitori: è nata la piccola Luna Marì e a commentare la lieta notizia è arrivata anche un’ex di lui. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Chiara Maria Mannarino 賈瑪琍 (@__manna__). (Formatonews)

La polemica contro il disservizio causato dalla presenza di Belen, nell’Ospedale Giustinianeo di Padova, non è ancora finita. Il suo comportamento in ospedale, però, ha fatto arrabbiare il Codacons. (Formatonews)

«Vicenda - scrive il Codacons in un comunicato stampa pubblicato sulla sua pagina web - denunciata anche dai sindacati del personale in servizio presso il nosocomio». La direzione dell'Azienda ospedaliera di Padova avrebbe, dal suo canto e come riportano alcuni media, ribattuto al Codacons in una conferenza stampa, precisando di riservarsi di agire a tutela della propria immagine nelle sedi opportune: «Nessun favoritismo. (Il Giornale di Vicenza)

APPROFONDIMENTI . Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr