Covid, il caso Emilia-Romagna: zona arancione scuro per 14 comuni

Covid, il caso Emilia-Romagna: zona arancione scuro per 14 comuni
Virgilio Notizie INTERNO

Sul versante cremonese, zona arancione “rafforzata” per Soncino

Nelle scorse ore è scattata la zona arancione “rafforzata” per tutta la provincia di Brescia.

La diffusione del virus corre anche in Emilia-Romagna dove è stata stabilita la zona arancione scuro, che comincerà da giovedì 25 febbraio e avrà durata almeno fino all’11 marzo.

Covid, il caso Emilia-Romagna: zona arancione scuro per 14 comuni Alcune zone dell'Emilia-Romagna in zona arancione scuro: "Situazione di progressiva criticità a causa dell’incremento dei contagi da Covid-19". (Virgilio Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Zona arancione scuro: le misure. Nulla cambia, invece, per le attività economiche, per le quali rimangono in vigore le disposizioni nazionali in vigore per la Zona arancione, compresi le attività di servizio alla persona (Adnkronos)

In zona arancione scuro è possibile svolgere attività sportiva in forma individuale e all’aperto, mentre sono sospesi eventi e competizioni leggi anche Regole zona arancione: cosa si può e non si può fare. (Money.it)

Stessa sorte per otto Comuni della provincia di Bergamo: Viadanica, Predone, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso. Mentre per Astrazeneca si può andare a 90-100 giorni tra la prima e la seconda dose" spiega Bertolaso (IL GIORNO)

Zona arancione scuro Emilia Romagna: stretta in 14 comuni. Le regole

Resterà consentito lo svolgimento di attività sportiva solo in forma individuale ed esclusivamente all’aperto. Lo dichiara il sindaco di Imola e Presidente del Nuovo Circondario Imolese, dopo la decisione di far diventare "Zona arancione scuro", da giovedì 25 febbraio e fino all’11 marzo, 14 Comuni dell’Emilia-Romagna, tutti attorno a Imola, dove da giorni, secondo le autorità sanitarie, si registra una situazione di progressiva criticità a causa dell’incremento dei contagi da Covid-19. (BolognaToday)

Nulla cambia per le attività economiche consentite in zona arancione. Sospesi gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto. (AssoCareNews.it)

Così il sindaco di Imola e presidente del Nuovo Circondario Imolese, Marco Panieri, commenta la scelta di porre 14 comuni emiliano-romagnoli in zona arancione scuro, ossia le cittadine che ricadono sotto l'Ausl di Imola e quelle confinanti del Ravennate Da giovedì 25 febbraio ci finiranno 14 comuni a causa dell'incremento dei contagi. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr