La Corte Suprema: via le restrizioni al porto d'armi a New York, vigenti dal 1911

La Corte Suprema: via le restrizioni al porto d'armi a New York, vigenti dal 1911
Più informazioni:
Avvenire ESTERI

La norma di New York bocciata prevedeva la necessità di avere una licenza per portare un’arma in pubblico.

Armi in vendita negli Stati Uniti - Reuters. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . La Corte Suprema americana, a maggioranza di nomina repubblicana, ha bocciato le restrizioni al porto di armi a New York.

«Dal 1911 – ha aggiunto – lo Stato di New York ha richiesto agli individui che portavano un’arma di provare il bisogno di farlo. (Avvenire)

La notizia riportata su altri media

Lo ha deciso la Corte Suprema americana con una bocciatura storica delle restrizioni vigenti a New York sul porto d’armi – norme che prevedevano la necessità di avere una licenza per portare un'arma in pubblico. (Vatican News - Italiano)

La notizia è stata ovviamente commentata in senso negativo dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha dichiarato: “questa sentenza contraddice sia il buon senso sia la Costituzione e darà problemi a tutti noi. (Armi e Tiro)

La decisione della Suprema Corte può anche innescare, come temono i critici, il proliferare per le strade delle armi legali, cioè quelle ottenute con la licenza richiesta La sentenza di oggi corrobora il divario tra una Corte Suprema a maggioranza ultraconservatrice, eredità della presidenza Trump, e l’Amministrazione Democratica. (Nanopress)

Usa, la Corte Suprema boccia la legge dello Stato di New York che limita il diritto a portare armi

I gruppi di prevenzione della violenza armata: "Siamo arrabbiati e disgustati". (LaPresse) I gruppi di prevenzione della violenza armata si sono riuniti a Union Square a New York per protestare contro la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti che rende più facile il possesso legale di armi da fuoco. (LAPRESSE)

Le armi sequestrate dall’inizio dell’anno dalla polizia di New York sono state oltre 3.000, mentre gli arresti legati alle armi sono ai massimi degli ultimi 28 anni L’obbligo di una licenza speciale per il porto in pubblico vigente a New York, spiegano i saggi, è «contrario alla legge». (Open)

“Sono profondamente deluso dalla sentenza della Corte Suprema sulla legge dello stato di New York, questa sentenza contraddice sia il senso comune che la Costituzione e dovrebbe preoccupare molto tutti noi”, ha detto Biden criticando la sentenza Si può considerare la prima importante sentenza della Corte a difesa del Secondo Emendamento, quello considerato a difesa del diritto di possedere armi, in oltre un decennio. (Secolo d'Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr