Carlo Verdone, retroscena a Domenica In: “Mi ha dato un calcio…”

Carlo Verdone, retroscena a Domenica In: “Mi ha dato un calcio…”
Lanostratv CULTURA E SPETTACOLO

“Alla fine un uomo si alzò” ha raccontato Carlo Verdone, “e fece un peto di fronte a Roberto Rossellini”.

Lui fece di testa sua e quando Sergio Leone lo scoprì successe questo:. “Aveva una ciabatta e mi diede un calcio nel sedere dicendomi che non ero nessuno e che se Sergio Leone dice una cosa, quella è”.

Alla fine ha incassato i complimenti sia di Mara Venier (elogiata da Maurizio Costanzo) sia di Carlo Verdone stesso

Carlo Verdone, retroscena su Sergio Leone a Domenica In: “Mi diede un calcio nel sedere”. (Lanostratv)

La notizia riportata su altri giornali

Gianna Scarpelli è l’ex moglie di Carlo Verdone. Leggi di più -> Chi sono Giulia e Paolo, i figli di Carlo Verdone e Gianna Scarpelli (Puglia 24 NEWS)

Ecco cos’è successo durante l’intervista a Carlo Verdone. Un momento assai imbarazzante per Mara Venier e il suo seguitissimo Domenica In: il peto rivelato in diretta fa il giro del web. (DonnaPress)

Sono trascorsi pochi mesi dal suo compleanno, quando Verdone ha festeggiato i suoi 70 anni, ed è per lui giunto il tempo di tirare le somme. Paolo, invece, ha sempre sognato una carriera diplomatica e, nel frattempo, si è dedicato a qualche esperienza attoriale proprio accanto al padre (DiLei Vip)

Bianco, rosso e Verdone compie 40 anni: le auto del film

In occasioni dei suoi 70 anni, Carlo, è stato ospite al programma di Fabio Fazio, Che tempo che fa. Gianna, che ha sempre voluto mantenere segreta la sua vita, dopo la separazione Gianna è stata accanto alla madre di Verdone negli ultimi giorni della sua malattia e lo stesso avrebbe fatto con il padre (Metropolitan Magazine )

Giulia Verdone è la figlia dell’attore Carlo Verdone, legatissima al suo papà e con una carriera nel mondo del cinema. Dopo la fine del matrimonio con Gianna, Carlo Verdone ha deciso di prendersi due anni di pausa per trascorrere del tempo con i figli. (Metropolitan Magazine )

Dalla Alfasud di Pasquale alla 131 Panorama di Furio passando per la 1100 di Mimmo e il Maggiolino cabrio di Raul. L’Alfasud di Pasquale Amitrano — A partire dal povero Pasquale immigrato a Monaco di Baviera, sfegatato tifoso juventino, che per tutto il film non pronuncia una parola. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr