Scuole chiuse e didattica a distanza per allarme varianti Covid: l’elenco regione per regione

Scuole chiuse e didattica a distanza per allarme varianti Covid: l’elenco regione per regione
Fanpage.it INTERNO

Qui il sindaco Carlo Masci ha prorogato la chiusura delle scuole fino al 28 febbraio

Ecco, allora, dove si è tornati alla didattica a distanza in attesa che migliori la situazione epidemiologica nel nostro Paese, con un elenco regione per regione.

Abruzzo. Anche l'Abruzzo è tra le regioni più colpite dalla circolazione della variante inglese del Covid-19.

Si tratta di due settimane di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, stabilita con una ordinanza regionale. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri giornali

33.084 sono i casi attualmente positivi. (AndriaLive)

Nessuno al momento presenterebbe sintomi, ma la paura è tanta negli ambienti scolastici e nelle famiglie dei compagni di classe dei due fratelli Ha così ritirato i figli da scuola ma era già troppo tardi dal momento che, sottoposti anche loro all’esame, sono risultati entrambi positivi. (La Voce di Manduria)

La regola base è utilizzare per due settimane la didattica digitale integrata in tutte le scuole di ogni ordine e grado Le Istituzioni Scolastiche devono comunicare, ogni lunedì della settimana, all’Ufficio Scolastico Regionale e al Dipartimento della Salute, attraverso la procedura predisposta sulla piattaforma www. (Grottaglie in rete)

I sindacati revocano lo sciopero dopo l'ordinanza: "Bene stop scuola a distanza. Ora veloci con i vaccini"

33.084 sono i casi attualmente positivi. Sono stati registrati 23 decessi: 5 in provincia di Bari, 8 in provincia BAT, 4 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. (TarantoBuonaSera.it)

I sindacati, dopo l’accordo sull'ordinanza raggiunto nella tarda serata di ieri con la Regione, hanno revocato lo sciopero indetto per lunedì. Le prime somministrazioni riguarderanno il personale docente e gli altri operatori scolastici per un totale di 819 persone. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Revocato, dunque, lo sciopero previsto per lunedì. I sindacati chiederanno un incontro, già dal 22,"che dia conto dello stato di attuazione del piano di vaccinazione avviato e dell’inserimento dei settori delle scuole private, della formazione professionale e dell’Afam. (BariToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr