COMUNICATO CONGIUNTO INPS - ABI

Studio 100 Studio 100 (Economia)

La verifica sulla validità dei conti correnti indicati per il pagamento delle prestazioni è ora effettuata con applicativi che comunicano direttamente con le banche (Data base condiviso).

Nel modulo sono, tra l’altro, indicati il codice fiscale e l’Iban, cioè l’identificativo del conto corrente sul quale avviene l’accredito della prestazione del lavoratore.

La notizia riportata su altri giornali

La domanda di Cassa integrazioine in deroga per le aziende multilocazzate da inoltrata nella piattaforma CIGSonline con la causale “COVID – 19 Deroga”. E' stata pubblicata ieri la circolare n. 8 del ministero del Lavoro e delle politiche sociali che completa le indicazioni sull'accesso alla Cassa integrazione COVID 19. (Fiscoetasse)

Lì c'è un fondo per alimentare la Cassa integrazione ordinaria, per tutte le imprese del settore industriale; il Fis (Fondo di integrazione salariale) per le imprese del turismo, del commercio e dei servizi. (Donna Moderna)

Allo stesso tempo, è stato semplificato il modulo telematico con cui le aziende comunicano i dati dei lavoratori per il pagamento dei trattamenti di integrazione del reddito. (Rietinvetrina)

Semplificato anche ilcon cui le aziende comunicano i dati dei lavoratori per il pagamento dei trattamenti di integrazione del reddito.Questo nuovo accordo segue la, dei trattamenti ordinari di integrazione al reddito e di cassa integrazione in deroga previsti nel Cura-Italia rispetto al momento di pagamento dell'Inps. (Il Messaggero)

I dati per provincia. . . Bologna 4581 richieste, per 15.468 lavoratori per 2.258.965 ore. Forlì-Cesena 1.491 richieste per 4.379 lavoratori per 619.536 ore. (Regione Emilia Romagna)

Per avviare l'iter presso l'Inps, dopo l'accesso a cassa ordinaria o in deroga, non servirà più presentare i documenti cartacei validati presso gli sportelli bancari e postali. Ad oggi, fa sapere Abi, ha aderito alla convenzione oltre il 92% delle banche in Italia, il cui elenco aggiornato è possibile consultare su internet. (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr