Coronavirus in Lombardia: 841 positivi di cui 43 in Lombardia

Coronavirus in Lombardia: 841 positivi di cui 43 in Lombardia
Prima Como INTERNO

Coronavirus in Lombardia: l’aggiornamento sull’andamento del contagio a martedì 6 aprile 2021 (qui i dati di ieri).

Coronavirus in Lombardia: il bollettino odierno. I tamponi effettuati: 10.467 (di cui 7.685 molecolari e 2.782 antigenici) totale complessivo: 8.413.420. i nuovi casi positivi: 841 (di cui 24 ‘debolmente positivi’). i guariti/dimessi totale complessivo: 638.279 (+11.520), di cui 5.099 dimessi e 633.180 guariti. (Prima Como)

Ne parlano anche altre testate

Registrati inoltre altri 53 morti, portando così il totale di morti dall'inizio dell'epidemia a 31.264, rende noto la Regione. Sono 842 i nuovi contagi da coronavirus in Lombardia, secondo la tabella del bollettino di oggi, 6 aprile. (Adnkronos)

In Lombardia, già dallo scorso venerdì 2 aprile la prenotazione dei vaccini anti Covid-19 sono gestita da Poste Italiane. Sarà possibile prenotare tramite il sito www.prenotazionevaccinocovid.regione.lombardia. (QuiComo)

Per quanto riguarda invece l’andamento della campagna vaccinale, Pregliasco spiega come “potevamo andare al galoppo ma stiamo andando al troppo: purtroppo abbiamo poche dosi anche se noi siamo pronti a vaccinare” “I dati parlano dell’Rt a 0,98 – spiega – vediamo entro fine settimana, le prospettive sono positive. (Cremonaoggi)

Covid, Zaia: In Veneto ora dati da zona gialla, Rt 0,96

Una protesta spontanea per chiedere interventi al Pirellone e al governo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - LA SITUAZIONE A MILANO). Le dichiarazioni. (Sky Tg24 )

La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi esaminati è pari al 13%. Covid Italia, il bollettino di oggi 6 aprile 2021: 7.767 nuovi casi e 421 morti. (ilmessaggero.it)

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera (LaPresse) – “Abbiamo i dati da zona gialla in questo momento. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr