CAOS ASTRAZENECA/ Sirchia: a che serve questa Europa? Nella sanità non serve a nulla

CAOS ASTRAZENECA/ Sirchia: a che serve questa Europa? Nella sanità non serve a nulla
Il Sussidiario.net SALUTE

Il vaccino AstraZeneca è stato scelto perché costa poco.

“Possibile” un legame fra il vaccino AstraZeneca e gli “eventi molto rari” di trombosi cerebrale.

Probabilmente questo farà aumentare i rifiuti a farsi somministrare il vaccino AstraZeneca.

“Raccomandiamo l’uso preferenziale del vaccino AstraZeneca per gli over 60” ha detto il professor Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altri giornali

Perché la trombosi può arrivare a così tanta distanza di tempo, addirittura due settimane dopo l’iniezione? L’esame del sangue può aiutare a tranquillizzare, se è proprio necessario, ma va visto insieme a un medico (la Repubblica)

Circolare Ministero della Salute su vaccino Vaxzevria (o AstraZeneca). N° 8811-08/03/2021-DGPRE e alla nota circolare prot. (Scuolainforma)

Tra le informazioni pubblicate dalla commissione di valutazione del rischio dell'Ema, ci sono i sintomi di una possibile trombosi. Anche il ministero della Salute oggi ha aggiornato le raccomandazioni sul vaccino Vaxzevria di AstraZeneca (Il Messaggero)

Stop a seconda dose di Astrazeneca? La spiegazione di Locatelli

"La posizione decisa dal ministro" Speranza "dopo un confronto è quella di raccomandare un uso preferenziale nei soggetti oltre i 60 anni di età. La nuova raccomandazione, tuttavia, "non dovrebbe incidere più di tanto: di fatto è un incentivo a vaccinare di più gli over 60", fanno notare fonti di governo (Tiscali Notizie)

Questi fenomeni sono molto rari, gli eventi osservati sono stati superiori all'aspettato fino all'età di 60 anni ma inferiori all'atteso nei soggetti sopra i 60 anni di età. L'Italia raccomanda il vaccino Astrazeneca agli over 60. (Adnkronos)

Shoukry ha spiegato la volontà di coinvolgere le organizzazioni internazionali perchè la questione "non pregiudica solo Egitto e Sudan, ma anche la pace e la sicurezza internazionali". Il Cairo e Khartoum temono che la colossale diga in via di completamento sul Nilo Azzurro possa diminuire il flusso d'acqua in transito nei due Paesi. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr