Sicilia: Musumeci convoca giunta,partiti indignati per sfogo

Ansa INTERNO

- PALERMO, 13 GEN - "Indignazione" è il sentimento nei partiti per lo sfogo di ieri sera del governatore Nello Musumeci, che in una diretta Facebook dopo avere minacciato a caldo le dimissioni per lo sgambetto di alcuni franchi tiratori che non lo hanno votato come grande elettore dando il loro consenso al candidato del M5s Nunzio Di Paola, ha annunciato l'azzeramento della giunta definendo quei parlamentari "disertori, "ricattatori", "scappati di casa", "vili", pavidi". (Ansa)

Su altri media

Inoltre azzera la giunta e subito dopo annuncia di volerla ricomporre, ma facendo riferimento sempre agli stessi deputati di maggioranza che lui stesso oggi ha duramente attaccato (Giornale di Sicilia)

Il presidente Nello Musumeci, giunto solo terzo alla votazione all'Ars per i grandi elettori del Capo dello Stato, ha poi riunito i suoi assessori nella stanza del governo. Il più votato è stato Micciché, 44 preferenze (Corriere del Mezzogiorno)

– Diversi deputati sarebbero stati sondati per capire la disponibilità a ricevere i voti del centrodestra come grande elettore e mettere così sotto scacco il governatore Nello Musumeci per farlo arrivare quarto in modo da lasciarlo fuori dal voto per il Quirinale. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Di Paola (M5S all’Ars): “Musumeci vuol cambiare tutto, ma perché nulla cambi”

Se pensa di volere scegliere gli assessori senza parlare con i partiti vuol dire che chiede la rottura Musumeci continua a fare errori che sono sempre quelli che lo hanno portato a questo risultato". (Adnkronos)

Oggi pomeriggio è accaduto che al presidente della Regione "siano mancati 7-8 voti rispetto a quelli previsti. Abbiamo bisogno di ristabilire un rapporto tra la Giunta e i deputati della coalizione. (AGI - Agenzia Italia)

Inoltre azzera la giunta e subito dopo annuncia di volerla ricomporre, ma facendo riferimento sempre agli stessi deputati di maggioranza che lui stesso oggi ha duramente attaccato. (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr