Aumento bollette energia del 40%: "necessario un intervento del governo"

Aumento bollette energia del 40%: necessario un intervento del governo
Nordest24.it ECONOMIA

È quanto esprime in una nota Domenico Mamone, presidente del sindacato datoriale Unsic con oltre tremila uffici in tutta Italia, che preannuncia il proprio sostegno ad iniziative per richiedere la mitigazione delle bollette

Se da un lato ci si compiace per i nuovi potenziali investimenti generati dal Recovery Fund, dall’altro un salasso del genere è l’unico elemento concreto che gli italiani rilevano direttamente nei propri bilanci individuali. (Nordest24.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Nell’ambito di una più vasta attività di contrasto ai furti di energia elettrica, il personale del Commissariato Borgo, con l’ormai collaudata collaborazione dei tecnici di Enel Distribuzione, hanno deciso di controllare due macellerie facenti capo allo stesso titolare, nelle quali risultava un consumo energetico praticamente pari allo zero. (Tarantini Time)

Ci vuole un intervento del governo per ridurre una tantum gli oneri di sistema e così limitare un impatto che è una gelata sui consumi delle famiglie e sulla ripresa”. (Radionorba)

Una volta stabilito che il sistema di rilevazione funzionava alla perfezione, la società che si occupa di energia elettrica si è rivolta alle forze dell'ordine. E così il titolare dell'attività di via Cristoforo Colombo ha rubato, perché di questi si tratta, circa sessantacinquemila euro di corrente elettrica. (Corriere dell'Umbria)

L'editoriale di Roberto Napoletano l'ALTRAVOCE dell'ITALIA IL CARO GAS METTE L'EUROPA IN BOLLETTA

Anche l’Ue esprime preoccupazione che l’effetto sia quello di rallentare il passaggio ad energie meno inquinanti. Se avessimo fatto il Green Deal 5 anni fa, non saremmo in questa situazione, perche’ saremmo meno dipendenti dalle fonti fossili e dal gas naturale” (Il Fatto Vesuviano)

Rincari legati a due fattori: i nuovi costi per abbattere l'emissioni di Co2 e l'impennata del prezzo delle forniture di gas dall'estero (TG La7)

Possiamo anche sperare che sia una bolla nel gas e nel CO2, ma non possiamo bloccare i mercati. L’urgenza di una nuova Bretton Woods e la sfida di G20 e Cop26. L’Europa è povera di un bene fondamentale primario che è il gas. (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr