Saman Abbas, spunta il video: lo zio e i due cugini con la pala

Saman Abbas, spunta il video: lo zio e i due cugini con la pala
Per saperne di più:
Corriere TV INTERNO

Per i carabinieri è il video che incastrerebbe lo zio e i due cugini di Saman Abbas, la 16enne sparita e che secondo gli investigatori sarebbe stata uccisa dai suoi famigliari perché aveva rifiutato un matrimonio combinato.

(qui l’articolo completo)

Nel filmato, ripreso da una telecamera di sorveglianza nei pressi dell’abitazione di Saman, lo scorso 29 aprile (cioè il giorno prima dell’uccisione) si vedono lo zio con due cugini che si muovono a passi lesti imbracciando delle vanghe. (Corriere TV)

Ne parlano anche altre testate

Il filmato delle telecamere di sicurezza diffuso dagli inquirenti è girato intorno alle 19.30 del 29 aprile vicino alla casa di Saman Abbas a Novellara (Reggio Emilia). Si vedono tre persone vestite con abiti scuri che camminano, distanti l'una dall'altra, una ha in mano una pala, un'altra un secchio con un sacchetto e un altro un attrezzo, forse un piede di porco. (il Resto del Carlino)

E' stata strangolata dallo zio Danish e il padre dopo che ha saputo che la figlia Saman era stata ammazzata quasi sviene e e scoppia a piangere. Il padre si sente male, ma al tempo stesso non può permettersi pentimenti, perché teme che Danish possa sterminare tutta la sua famiglia (Liberoquotidiano.it)

Spunta una chat dello zio di Saman Abbas dopo la scomparsa della 18enne a Novellara, in provincia di Reggio Emilia. Per questo la procura reggiana indaga per omicidio con 5 indagati al momento: i genitori, due cugini e appunto lo zio. (Il Sussidiario.net)

Saman Abbas, il video che mostra i tre uomini con la pala

Saman Abbas, il frame che può incastrare i parenti. Un frame video con tre persone vestite con abiti scuri che camminano, distanti l'una dall'altra, una imbracciando una pala, un'altra un secchio con un sacchetto e un altro un attrezzo a pochi passi dalla casa di Saman Abbas. (Yahoo Notizie)

In un filmato del 29 aprile si vedono tre uomini, per gli investigatori uno zio e due cugini, con pale e un sacco. Il video, diffuso dalla Procura di Reggio Emilia, viene considerato centrale per le indagini sulla 18enne pachistana, residente a Novellara nel reggiano, che aveva rifiutato un matrimonio combinato e di cui si sono perse le tracce dalla notte stessa (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr