Giordania, l'audio del principe Hamzeh alla guida delle tribù contro re Abdullah

Giordania, l'audio del principe Hamzeh alla guida delle tribù contro re Abdullah
ilGiornale.it ESTERI

L'audio è circolato poco dopo che il palazzo e un mediatore vicino al principe Hamzeh hanno riferito che era in corso una trattativa.

Hamzeh ha criticato apertamente le politiche del governo e ha stretto legami con potenti leader tribali, in una mossa considerata una minaccia al re.

Tanto che ieri Amman ha imposto il divieto di pubblicare qualsiasi cosa riguardasse il caso del principe Hamzeh bin Hussein, accusato di ordire un colpo di stato contro il fratellastro, il re Abdullah II. (ilGiornale.it)

Su altre testate

Giordania, golpe fallito. Leggi su quotidiano (Di lunedì 5 aprile 2021) Il re giordanoII ha deciso di risolvere all'interno dellahashemita ildel fratellastro, il principe, accusato di essere coinvolto in un tentato, finito sabato . (Zazoom Blog)

Hamzah: "Non voglio creare escalation". leggi anche. Giordania, sventato colpo di Stato contro il re Abdallah II. Nella registrazione telefonica rilanciata oggi su Twitter in Giordania, il principe Hamzah assicura: "Non voglio fare alcunché possa creare una escalation". (Sky Tg24 )

dal nostro corrispondente. GERUSALEMME — Pilota acrobatica, paracadutista, esploratrice (anche senza ali, in bicicletta). Anche lui pilota (di caccia militari), addestrato come gli altri membri della famiglia reale all’accademia britannica di Sandhurst. (Corriere della Sera)

Giordania: a rischio la fragile stabilità del Medio Oriente

I rischi di un’eventuale crisi istituzionale ad Amman avrebbe ripercussioni su numerosi fronti, considerato il ruolo giocato dalla Giordania rispetto allo status di Gerusalemme, i profughi siriani, il lungo confine con Israele e la stabilità nell’ampia area del Medio Oriente. (Eastwest)

Il re ha affidato il “dossier” del principe a suo zio, Hassan bin Talal. Hamzah era stato accusato nei giorni scorsi di aver partecipato a un presunto complotto contro il re e di "avere attentato alla sicurezza e alla stabilità" del Paese. (RSI.ch Informazione)

Il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Ned Price, ha assicurato che stanno "seguendo da vicino i rapporti dalla Giordania" e sono stati in contatto con i funzionari del regno "Tutti i miei amici sono stati arrestati, il mio personale di sicurezza è stato rimosso e i servizi Internet e telefonici sono stati interrotti. (L'AntiDiplomatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr