Romeo, accoltellato e ucciso a Formia: ai domiciliari il 17enne arrestato per l'omicidio

Romeo, accoltellato e ucciso a Formia: ai domiciliari il 17enne arrestato per l'omicidio
Leggo.it INTERNO

+++NEWS IN AGGIORNAMENTO+++. Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Febbraio 2021, 16:36

Il ragazzo di 17 anni accusato dell'omicidio di Romeo Bondanese, il giovane ucciso a coltellate nel centro di Formia durante una rissa, va agli arresti domiciliari.

I giudici del tribunale dei minori di Roma hanno infatti convalidato l'arresto del ragazzo, disponendo per lui gli arresti domiciliari.

Bondanese, anche lui 17enne, è stato ucciso lo scorso 16 febbraio durante una rissa che ha visto il coinvolgimento di diversi ragazzi giovanissimi. (Leggo.it)

Su altre fonti

Accendere la tv e sapere che questo ragazzo è ai domiciliari ci fa male". La famiglia chiede giustizia e chiede di capire che cosa sia successo, perché qui non si capisce bene ancora cosa sia successo. (Fanpage.it)

Al termine dell’udienza all’uomo è stata applicata la misura degli arresti domiciliari. Hanno trovato pieno accoglimento nella valutazione dell’Autorità Giudiziaria, i riscontri dell’attività di controllo dei poliziotti della Squadra Volante agli ordini del vicequestore Giacomo Cimarrusti della Questura di Catanzaro diretta da Mario Finocchiaro. (CatanzaroInforma)

Il minorenne accusato dell’omicidio era stato fermato poco dopo la tragica rissa esplosa poco dopo le venti in una via centrale della cittadina del litorale laziale. C.B. (La Sentinella del Canavese)

Omicidio di Formia, arresti domiciliari per lo studente accusato della morte di Romeo Bondanese

Destinataria dell'ulteriore ordinanza di custodia cautelare, Angela Fusco (avvocato Ettore Marcarelli), 46 anni, di Solopaca, arrestata dai carabinieri in una indagine antidroga diretta dal sostituto procuratore Maria Gabriella Di Lauro. (Ottopagine)

La droga, buona parte ancora confezionata, prima di esser suddivisa ed immessa nella locale piazza di spaccio, era stata riposta all’interno di un vecchio calzino, a sua volta celato all’interno di una confezione di medicinali ivrea. (La Sentinella del Canavese)

Sarà trasferito quindi dal centro d’accoglienza minorile di via Virginia Agnelli, al Portuense, nella sua abitazione a Casapulla, in provincia di Caserta. A cominciare da una piena confessione del responsabile della morte di Romeo, oppure altri arresti, oppure altri chiarimenti su quello che è accaduto quella sera. (Temporeale Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr