Vaccini: in Russia prodotte le prime dosi per gli animali

Vaccini: in Russia prodotte le prime dosi per gli animali
Approfondimenti:
Ticinonews.ch ESTERI

Da tre a cinque milioni di dosi al mese. Secondo l’agenzia Interfax, “si prepara un dossier per registrare” il vaccino “all’estero, in particolare in Unione europea”.

I test sono stati condotti su visoni, gatti, cani e furetti, e, secondo le autorità russe, hanno provato l’efficacia e la sicurezza del vaccino

Stando a Melano, società di Germania, Grecia, Polonia, Austria, Kazakistan, Tagikistan, Malesia, Thailandia, Corea del Sud, Libano, Iran e Argentina sono interessate al vaccino. (Ticinonews.ch)

Se ne è parlato anche su altre testate

https://t.co/BUEKLubtam — The Star (@staronline) April 30, 2021. È di qualche giorno fa, invece, la notizia dei risultati positivi del primo vaccino anti Covid in sperimentazione di fase 1 nei gatti, realizzato dall'azienda italiana Evvivax È stato prodotto un primo lotto del vaccino contro il Covid-19 destinato agli animali, il Carnivac-Cov. (Il Mattino)

LA RICERCA Vaccino low cost in arrivo dall'America, primi test sull'uomo. BRUXELLES Covid, è allarme per gli allevamenti dei visoni nell'Ue. Gatto (contagiato dai padroni) muore di Covid. È stato prodotto un primo lotto del vaccino contro il Covid-19 destinato agli animali, il Carnivac-Cov. (ilmessaggero.it)

Le 17 mila dosi del primo lotto sono state ordinate e saranno presto fornite a varie regioni russe. Secondo il Servizio veterinario russo sarebbero molte le società di Germania, Grecia, Polonia, Austria, Kazakistan, Tagikistan, Malesia, Thailandia, Corea del Sud, Libano, Iran e Argentina interessate al vaccino (Sky Tg24 )

In Russia prodotti i primi vaccini per gli animali

Stando a Melano, società di Germania, Grecia, Polonia, Austria, Kazakistan, Tagikistan, Malesia, Thailandia, Corea del Sud, Libano, Iran e Argentina sono interessate al vaccino. I test sono stati condotti su visoni, gatti, cani e furetti, e, secondo le autorità russe, hanno provato l'efficacia e la sicurezza del vaccino. (La Stampa)

"È stato prodotto il primo lotto di 17.000 dosi del vaccino contro l'infezione dal nuovo coronavirus animale Carnivac-Cov", ha detto Melano. Il vaccino è stato prodotto in linea con le tempistiche indicate in precedenza dall'organizzazione. (Sputnik Italia)

I test sono stati condotti su visoni, gatti, cani e furetti, e, secondo le autorità russe, hanno provato l'efficacia e la sicurezza del vaccino. Secondo l'agenzia Interfax, «si prepara un dossier per registrare» il vaccino «all'estero, in particolare in Unione europea». (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr