Abbattimento di mufloni, altre polemiche

Abbattimento di mufloni, altre polemiche
La Nazione INTERNO

Inizia così Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio, in merito alle polemiche sull’abbattimento dei mufloni sull’Isola.

Ma le polemiche non si placano.

Quello che mi preme sottolineare è che prima di fare degli esposti in procura bisognerebbe conoscere meglio quello che sta accadendo.

Inizia così Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio, in merito alle polemiche sull’abbattimento dei mufloni. (La Nazione)

Ne parlano anche altri media

Due esemplari di muflone, un adulto e un cucciolo, sono stati messi in salvo all'Isola del Giglio (Grosseto) e trasferiti in un centro per la fauna selvatica appena in tempo prima che inizino gli abbattimenti programmati da lunedì 22 novembre contro cui protestano sia la Lav che l'Associazione "Vitadacani", che annuncia: "I mufloni sono condannati a morte. (Repubblica TV)

Isola del Giglio, corsa per salvare la vita ai mufloni mentre inizia il conto alla rovescia per la mattanza di Chiarastella Foschini. Tra le proteste di Lav e associazione Vitadacani contro l'Ente parco si scopre che esiste anche una gabbia che può diventare il rifugio degli animali per sfuggire agli abbattimenti programmati (La Repubblica Firenze.it)

Un’operazione che vede contrarie Lav, Enpa, l’associazione Vitadacani e la Rete dei santuari di animali liberi in Italia. Al Giglio, oltre ai mufloni, verranno catturati e uccisi anche i conigli selvatici ed eradicate piante come il Fico degli Ottentotti, che crescono rigogliose nell’isola (Il Sole 24 ORE)

Mufloni del Giglio, Brambilla: «Il governo fermi la mattanza»

Come l’eradicazione del ratto nero che, secondo l’ente Parco, avrebbe messo a rischio la popolazione di Berta minore, mangiando le uova. Lo prevede il progetto Life LetsGo Giglio, finanziato con 1,6 milioni di euro di soldi pubblici, buona parte dell’Unione Europea. (Il Fatto Quotidiano)

L’Ente Parco provvederà anche al pagamento del soggiorno al cacciatore in un appartamento dotato di cucina. Isola del Giglio (Grosseto), 21 novembre 2021 - Li chiamano "selecontrollori", ma in soldoni sono circa cento cacciatori che domani sbarcheranno sull’Isola del Giglio per uccidere circa trenta mufloni. (La Nazione)

Anche se vi fossero valide ragioni per eliminare i mufloni del Giglio, e non ve ne sono, esistono comunque metodi diversi dalle solite fucilate L’ex ministra: «Mi sembra che più che riportare l’habitat alle caratteristiche originali, si voglia dar sfogo alle doppiette». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr