Contributi a fondo perduto a micro e piccole imprese del Commercio e dell'Artigianato

www.comune.genova.it - le notizie in Comune ECONOMIA

Per il commercio ambulante e per gli operatori dello spettacolo viaggiante il contributo unico previsto è di 500 euro che si aggiunge alla gratuità, già in essere, dell’occupazione suolo pubblico

Sono molto orgogliosa, anche in questo caso, di essere tra i Comuni che vogliono sostenere con risorse proprie le nostre imprese, tessuto fondante della nostra città.

1/2007), operatori ambulanti, fieristi e alcune categorie del settore servizi (palestre, piscine, ludoteche per servizi di intrattenimento per i bambini, spettacolo viaggiante, agenzie di viaggi, attività ricettive) per contributi a fondo perduto da 500 a 1.000 euro. (www.comune.genova.it - le notizie in Comune)

Su altre fonti

Come spiega Nicola Nicli, assessore alle attività produttive, si distribuiranno 43 mila euro per il 2020, 28.500 euro per il 2021 e la stessa cifra anche per il 2022. Le imprese devono essere in situazione di regolarità contributiva e con il pagamento di tasse, tributi e tariffe comunali al 31 dicembre 2019. (Messaggero Veneto)

Partite IVA con perdita di fatturato 2020 nel Decreto Sostegno, con indennizzi Covid anche per turismo e spettacolo e misure per lavoro e pace fiscale. (PMI.it)

Addio ai codici Ateco, si guarderà, come requisito, alla partita Iva, rientrando così anche gli autonomi e i professionisti esclusi dai contributi a fondo perduto dei mesi precedenti. Cambia dunque il nome agli interventi di supporto per le imprese e le partite Iva. (Italia Oggi)

Partite Iva in attesa del decreto Sostegno per gli indennizzi. Dopo i 10 miliardi di euro distribuiti dal governo Conte bis nel 2020 si decide di passare dai Ristori ai Sostegni di Draghi. (The Italian Times)

Come sottolinea ItaliaOggi, è proprio il peso fiscale della natura dei contributi a fondo perduto a complicare la dichiarazione dei redditi Contributi a fondo perduto, come compilare la dichiarazione dei redditi? (Money.it)

Tante le novità previste: cambieranno le modalità di calcolo per l’erogazione dei contributi a fondo perduto, sarà richiesta una nuova autocertificazione per i sostegni alle partite Iva, e verrà superato il criterio della selezione tramite codice Ateco. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr