La Norvegia sceglie i laburisti: Jonas Gahr Støre sarà il prossimo primo ministro

La Norvegia sceglie i laburisti: Jonas Gahr Støre sarà il prossimo primo ministro
EuNews ESTERI

A differenza dei laburisti però, i due partiti condividono un certo euroscetticismo e hanno promesso di rinegoziare l’adesione della Norvegia allo Spazio Economico Europeo.

Nei prossimi giorni, inviterò i leader di tutti i partiti che vogliono un cambiamento, a cominciare dai centristi di SP e dalla Sinistra Socialista”, ha dichiarato il segretario di AP Jonas Gahr Støre.

A Gahr Støre il compito di fare sintesi, ma per la prima volta dal 1959 il centro-sinistra sarà nello stesso momento alla guida di tutti e cinque i Paesi nordici

“Come partito vincitore, ci assicureremo che la Norvegia abbia un nuovo governo e un nuovo corso. (EuNews)

Su altre testate

Durante la campagna elettorale ha detto: “Le mie finanze non sono comuni, ma molte cose di me lo sono” Ma non essendo riusciti a raggiungere la soglia del 4% non avranno il peso necessario per influenzare le decisioni del governo. (laRegione)

Si prevede che i cinque partiti di opposizione vincano 104 dei 169 seggi allo Storting, il parlamento unicamerale norvegese, abbastanza per estromettere la coalizione di destra conservatrice di Erna Solberg, come mostrano le proiezioni. (Corriere del Ticino)

MDG, in particolare, aveva condizionato il suo sostegno alla fine immediata dell'esplorazione petrolifera nel paese, il più grande esportatore di idrocarburi dell'Europa occidentale, un ultimatum respinto da Store. (tvsvizzera.it)

Sorprese europee a sinistra (in Norvegia e non solo)

Fino a pochi minuti prima della chiusura dei seggi, alle 21 di lunedì, nel quartier generale allestito in un albergo nel cuore di Oslo, i dirigenti di Høyre (destra) erano fiduciosi di ribaltare i sondaggi che, da tre mesi, li vedevano in caduta libera. (Il Manifesto)

Dopo 8 anni di ininterrotto governo conservatore, la Norvegia svolta a sinistra. La Norvegia, che non fa parte dell'Unione europea, è il primo produttore continentale di petrolio e il terzo esportatore mondiale di gas. (Euronews Italiano)

Così anche se porterà con sé al governo altri partiti desiderosi di coalizzarsi con lui, non dovrà subire i loro condizionamenti. Støre ha ottenuto una vittoria ben più ampia di quella che gli assegnavano le rilevazioni demoscopiche. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr