Sequestrata caserma dei Carabinieri, arrestati almeno sei militari per spaccio, estorsione e tortura

OggiNotizie INTERNO

Per la prima volta nella storia d’Italia è stata posta sotto sequestro una caserma dei Carabinieri di Piacenza e almeno sei militari sono stati arrestati, alcuni in carcere e altri ai domiciliari.

I reati contestati sono pesanti: estorsione, spaccio e tortura.

È il clamoroso risultato di un’inchiesta aperta dalla Procura della città emiliana e che vuole fare luce su fatti commessi a partire dal 2017.

Un giornale locale, riferisce che uno dei carabinieri della caserma di via Caccialupo forniva delle certificazioni ai pusher piacentini, consentendo loro di andare a Milano per rifornirsi di droga durante i mesi del lockdown. (OggiNotizie)

Su altre testate

E ancora: «Da uno zaino ho fatto sparire tutto e l’altro l’ho preso, ho fatto un colpo della madonna… Io l’ho … Continua L'articolo Carabinieri, la caserma tutta spaccio e tortura chiusa dalla procura proviene da il manifesto. (Zazoom Blog)

Dieci carabinieri che sarebbero coinvolti in un traffico di stupefacenti sono stati sottoposti a misura cautelare, la locale stazione dell’Arma di via Caccialupo sequestrata e violenze definite in stile «Gomorra» che sarebbero state compiute dai militari per coprire le proprie attività illecite. (Corriere dell'Umbria)

Le prime ricostruzioni. Secondo le prime informazioni trapelate, i militari in arresto sono 6 insieme ad altre 12 persone. (Yahoo Eurosport IT)

Sono "condotte poco trasparenti e gravemente scorrette" quelle attuate dai carabinieri operativi presso la Caserma Levante di Piacenza tratti in arresto stamani. Si tratta, continua, di azioni "illecite" da inquadrare "nell'ambito di un generale atteggiamento di totale illiceità e disprezzo per i valori incarnati dalla divisa indossata". (PPN - Prima Pagina News)

Giuseppe Montella: il carabiniere accusato di essere il capo della banda della caserma Levante di Piacenza (Di giovedì 23 luglio 2020) «Ho fatto un’associazione a delinquere ragazzi! Noi non ci possono… a noi… siamo irraggiungibili, ok?»: è Giuseppe Montella detto Peppe l’uomo accusato di essere il capo dell’associazione a delinquere che ieri ha portato all’emissione di provvedimenti di custodie cautelari nei confronti di dieci carabinieri: cinque in carcere, uno agli arresti domiciliari, tre hanno l’obbligo di presentarsi alla Polizia giudiziaria e uno non può lasciare Piacenza. (Zazoom Blog)

Da Piacenza a Torino: nella vicenda riguardante il carcere piemontese fra gli indagati il direttore pugliese del penitenziario. Fra l’altro, scorgendo fra i profili di alcune persone accusate, si nota in almeno un caso la chiara ispirazione fascista. (Noi Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr