BMps, il ministro Franco: “Autonomia banca sarebbe rischio alto e con Ue non si tratta. 2500 esuberi”

Siena News ECONOMIA

Il ministro ha ribadito che “Gli stress test europei hanno evidenziato “l’esigenza di un rafforzamento strutturale di elevata portata” con un aumento di capitale ben superiore a quello previsto dal piano industriale”.

Il piano stand alone sarebbe esposto a rischi ed incertezze considerevoli e a seri problemi di competitività” ha precisato Franco.

“Nel caso probabile in cui la Commissione Ue ponesse un obiettivo più ambizioso” di riduzione dei costi per Mps, “gli esuberi di personale potrebbero essere considerevolmente più elevati” rispetto alle 2.500 unità di esodi volontari stimati dalla banca nel piano industriale, ha precisato il ministro. (Siena News)

Su altre testate

Il circuito del credito, in tal senso, può rivelarsi un fattore di rilevanza strategica per rafforzare il tessuto economico nazionale piegato dalla pandemia. In questi anni non abbiamo mai mancato di sottolineare, con pragmatismo, le problematiche sistemiche legate alla vigilanza Ue, le questioni connesse ai crediti deteriorati, le minacce di scalate straniere alla finanza nazionale. (InsideOver)

IL TESORO MOLTO FRANCO SU MPS-UNICREDIT. “Questa operazione costituisce una soluzione strategicamente superiore dal punto di vista dell’interesse generale del Paese. Mps: i costi del salvataggio pubblico nell’operazione Unicredit, la bontà della vendita del Monte secondo il Tesoro e gli scenari del ministro Franco (anche l’ingresso dello Stato in Unicredit). (Startmag Web magazine)

Sul futuro di Mps è intervenuto anche Dario Bond, parlamentare di FI. Di fatto, il governo ha abbandonato le due banche venete al loro destino, viceversa per Mps lo Stato sta facendo di tutto per non farla fallire, continuando ad iniettare risorse pubbliche» (il mattino di Padova)

L’analisi di Gianfranco Polillo. La complicità del calendario, nella vicenda Mps, giocherà a favore del Pd o del centro destra? Mps: la relazione del ministro dell’Economia, Franco, in Parlamento, la prospettiva di Unicredit, il vociare politicistico senza costrutto e gli errori del passato. (Startmag Web magazine)

(Reuters) - Banca Mps ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 202 milioni di euro da una perdita di 1,08 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso beneficiando dei minori accantonamenti per rischi e oneri e un più basso costo del credito. (Yahoo Finanza)

Grazie a questa operazione, CDPE diventa il principale azionista di Open Fiber con una quota complessiva del 60% del capitale. All'indomani dell'audizione del Ministro Franco, UniCredit ha terminato con un +2,54% ed MPS ha segnato un +4,85%. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr