Vaccini COVID-19, 5° rapporto AIFA sulla farmaco sorveglianza. Trombosi in un caso su 100mila, mai dopo la 2a dose

PharmaStar ECONOMIA

Le segnalazioni gravi corrispondono al 10,4% del totale, con un tasso di 21 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione.

Come riportato nei precedenti Rapporti, gli eventi segnalati insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (83% dei casi). (PharmaStar)

Se ne è parlato anche su altri media

In base alla tipologia di vaccino, 213 decessi sono stati segnalati dopo Comirnaty, 58 dopo Moderna, 53 dopo Vaxzevria e 4 dopo Janssen. Così suddivisi: Comirnaty 1.150 (prima dose) e 741 (seconda dose); Vaxzevria 1. (ilmessaggero.it)

7 aprile 2021. A meno di due mesi dall'ultima decisione si cambia ancora: Astrazeneca viene raccomandato per i soggetti over 60. Il vaccino, si legge nella nota dell'Aifa, è autorizzato «per la prevenzione del Covid-19 nei soggetti al di sopra dei 18 anni, come da indicazione Ema» (IL GIORNO)

«In questo momento chi ha fatto la prima dose con un vaccino è bene che faccia la seconda dose con lo stesso vaccino. Nessun caso è stato segnalato dopo la seconda dose (LaC news24)

Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, a ‘Omnibus’ su La7 L’Europa non ha le competenze necessarie, molto è nazionale e questo non va bene. (LaPresse)

Trombosi dopo AstraZeneca: in Italia 1 caso su 100mila somministrazioni Il report dell'Aifa precisa: "Nessuna segnalazione dopo la seconda dose". Un caso di trombosi ogni 100mila dosi di vaccino AstraZeneca. (Ottopagine)

Avendo osservato la sua efficacia contro il Covid, molti medici prescrivono agli infetti l'antiparassitario ivermectina. Ma anziché favorire i test, le Asl, su impulso dei regolatori, schedano e fanno controllare le farmacie che preparano il medicinale dietro ricetta. (La Verità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr