Il Nobel pace va ai giornalisti Dmitrij Muratov e Maria Ressa

Il Nobel pace va ai giornalisti Dmitrij Muratov e Maria Ressa
ticinolive ESTERI

Lo scorso otto ottobre, è stato consegnato il Nobel per la pace a due giornalisti anti-autoritarismo: Dmitrij Muratov e Maria Ressa.

La seconda è una cittadina filippina che vive negli USA che ha fondato il sito di informazione Rappler.

Secondo il comitato, il giornale di Muratov è “l’unico giornale veramente critico con influenza nazionale in Russia oggi”.

A qualcuno tuttavia il premio a Muratov ha fatto storcere il naso. (ticinolive)

Ne parlano anche altri giornali

- MOSCA, 08 OTT - Dmitri Muratov ha dedicato il Premio Nobel per la Pace al giornale da lui diretto, Novaya Gazeta, e ai sei giornalisti della testata che sono stati uccisi. Sono quelli che sono morti difendendo il diritto delle persone alla libertà di parola. (Gazzetta di Parma)

Anche Dmitry Andreyevich Muratov, tra le penne più influenti di Novaya Gazeta, è noto per avere in più occasioni criticato il presidente russo Vladimir Putin per le numerose inchieste sui casi di corruzione nel Paese (Repubblica TV)

Dmitry Muratov, 59 anni, è un giornalista russo tra i fondatori del quotidiano russo Novaya Gazeta, lo stesso in cui lavorava Anna Politkovskaja. Giornalista in Asia per 35 anni, Maria Ressa, 58 anni, ha co-fondato Rappler, il principale sito di notizie esclusivamente digitali che sta conducendo la lotta per la libertà di stampa nelle Filippine. (Ticinonline)

Nobel per la Pace a due giornalisti: vincono Maria Ressa e Dmitry Muratov

Muratov invece è uno dei cofondatori e direttore del quotidiano Novaya Gazeta, una delle poche voci ancora indipendenti in Russia "Il bilancio delle vittime è così alto che la campagna sembra una guerra condotta contro la popolazione stessa", ha affermato il comitato del Nobel. (Liberoquotidiano.it)

I giovani diventino alfieri delle libere idee e del giornalismo responsabile (Valledaostaglocal.it)

Siccome loro non sono con noi, probabilmente hanno deciso che sia io a dirlo a tutti», ha detto Muratov alla Tass. Mi riferisco ad Alexiei Navalny», ha detto Muratov (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr