Covid, Galli: 'Parlare di cure alternative a vaccino è inaccettabile'

Tiscali.it SALUTE

Credo che la nostra priorità è cercare di liberarsi da questa infezione e lo strumento migliore in questo momento è il vaccino".

Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Galli, professore ordinario di Malattie infettive all'università Statale di Milano e primario all'ospedale Sacco del capoluogo lombardo, tornando sulle polemiche intorno ai protocolli sulle cure domiciliari.

"Partiamo dal chiarire alcuni concetti sulle cure domiciliari - avverte Galli - Quando siamo di fronte a una infezione Covid di modesta entità, che nella maggior parte dei casi si risolve da sola, non è dimostrato che si abbia un beneficio dalle cure a casa

"Oggi parlare di cure anti-Covid alternative al vaccino è inaccettabile. (Tiscali.it)

Su altre fonti

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Galli ha fatto parte del gruppo di lavoro che ha elaborato le linee guida per le cure domiciliari dei pazienti Covid del ministero della Salute. (Adnkronos)

A dirlo l'infettivologo Massimo Galli, primario di malattie infettive al Sacco di Milano e docente alla Statale, che ha aggiunto: "Mi ritiro con la coscienza a posto. Galli: "Chi si oppone al Green pass non aiuta gli italiani a vivere". (triestecafe.it)

Il virologo, che ha partecipato alle linee guida per le cure domiciliari dei pazienti Covid, avverte su tutti i rischi connessi alla mancata vaccinazione. “Vanno evitate iniziative scarsamente supportate da dati – rimarca – tenendo conto che nella maggior parte delle persone con un quadro clinico negativo quello che andiamo a fare è la ventilazione e l’uso di cortisonici” (Quotidiano di Sicilia)

Lo scienziato e docente universitario però promette di continuare a lottare in due interviste: “Non abbandono la trincea. Galli al Corriere della Sera ricorda che “il mio mestiere impone di indossare la corazza. (Il Fatto Quotidiano)

Perché, alla fine, va in pensione prima il Galli che il Covid (e non l’avremmo mai detto). Vai al blog. 16 settembre 2021 a. a. a. Gli ultimi giorni di Massimo Galli saranno cupi e cosparsi lapilli come gli ultimi giorni di Pompei. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr