Ristoranti, palestre, piscine, parrucchieri e cinema: cosa cambia dal 20 aprile (se i dati lo consentono)

Ristoranti, palestre, piscine, parrucchieri e cinema: cosa cambia dal 20 aprile (se i dati lo consentono)
ilmessaggero.it INTERNO

Non del tutto però, con l'ultimo decreto infatti, fino al 30 aprile le zone gialle di fatto non esistono.

Con buona probabilità anzi, dovranno attendere il decreto successivo al 30 aprile per rilanciarsi

Le restrizioni pasquali con cui è stato imposto all'intera Penisola il rosso, hanno infatti lasciato il posto alle regole "classiche".

Due scenari, chiusure con la variante sudafricana predominante. (ilmessaggero.it)

Su altri media

Bar, ristoranti, cinema e teatri, ma anche parrucchieri e centri estetici in zona rossa e a seguire palestre e piscine: sono queste le attività che potrebbero ripartire se la curva epidemiologica sarà in discesa a partire dal 20 aprile. (Corriere della Sera)

Non del tutto però, con l'ultimo decreto infatti, fino al 30 aprile le zone gialle di fatto non esistono. Dopo le scuole (che sono ripartite già anche in zona rossa fino alla prima media) a sperare sono soprattutto bar e ristoranti. (ilmessaggero.it)

Sperano bar, ristoranti, barbieri e palestre: c’è la data di riapertura. Intanto inizia all’interno del Governo una dura battaglia sulle riaperture. Baristi, ristoratori , barbieri e gestori di palestre scalpitano: vogliono sapere come e quando potranno tornare in attività dopo un autunno e un inverno rigidissimi, contrassegnati da lockdown e zone rosse. (Teleclubitalia.it)

Riaperture, aprile mese chiave. Ristoranti, palestre, cinema: le regole (e cosa cambia dal 20)

LEGGI ANCHE > > > i colori delle regioni dopo Pasqua. Riaperture di bar, ristoranti e cinema: si decide il 20 aprile. Da oggi nelle regioni italiane ritorna la suddivisione in due fasce di colore: il territorio nazionale sarà diviso nuovamente in zone rosse e zone arancioni. (Altranotizia)

Di possibili riaperture non se ne riparlerà almeno fino al 20 aprile 2021. Fino ad allora piscine e palestre, cinema e teatri, ma anche parrucchieri e centri estetici in zona rossa e bar e ristoranti potrebbero restare chiusi: tutto dipende dalla curva dei contagi e dall’andamento della campagna vaccinale. (The Italian Times)

Da oggi l'Italia torna a colori. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr