Il credito di imposta sanificazione e DPI 2021: cosa c’è da sapere

Fiscoetasse ECONOMIA

Tale percentuale sarà ottenuta rapportando il limite di spesa previsto all’ammontare complessivo dei crediti di imposta richiesti.

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti.

In questo caso, precisa l’Agenzia delle Entrate, l’ammontare del credito di imposta effettivamente spettante sarà pari all’importo richiesto moltiplicato per la percentuale che sarà resa nota, con provvedimento, dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, entro il 12 novembre 2021. (Fiscoetasse)

Su altre fonti

Fari puntati sulle agevolazioni previste per i crediti di imposta utilizzati in compensazione dalle imprese che effettuano investimenti in ricerca e sviluppo. Il dialogo con gli uffici dell'Agenzia delle entrate sul punto deve essere garantito (Italia Oggi)

Controlli Guardia di Finanza su bonus fiscali e crediti d’imposta falsi: chi rischia di più. I parametri con cui verranno svolti i controlli si trovano nella circolare del 28 luglio 2021 (0210419/21), inviata alle strutture locali e anticipata dal quotidiano ItaliaOggi. (Money.it)

ittime di una frode sui crediti d'imposta, numerosi piccoli e medi imprenditori del Portogruarese e del Pordenonese si ritrovano indagati per indebite compensazioni. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilgazzettino.it)

Il credito d’imposta non rappresenta inoltre un provento rilevante sia ai fini delle imposte dirette (Ires e Irpef) sia ai fini Irap e la detassazione del credito d’imposta non influenza il rapporto di deducibilità degli interessi passivi ai fini Irpef(articolo 61 Tuir) ed il prorata di deducibilità dei costi (art. (Euroconference NEWS)

# 8. Proroga dei versamenti e contributi Inps. Proroga versamenti: non mi è chiaro come occorre comportarsi con il versamento dei contributi Inps alla luce dell’esonero contributivo sino a 3000 euro. Le medesime considerazioni devono, pertanto, ritenersi valide anche con riferimento al credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi” (Euroconference NEWS)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr