Del Vecchio e la finanza,in sospeso le partite Generali-Mediobanca

Tiscali Notizie ECONOMIA

Partecipazioni considerate comunque sempre con un'ottica di tipo industriale e di lungo termine, non alla "mordi e fuggi".

Generali oggi è sceso fino a toccare un minimo intra-day di 15,52 euro e ha chiuso in calo del 3% a 15,535 euro.

Tanto che, di fronte a un nuovo e incerto scenario, le quotazioni dei titoli di Generali e Mediobanca hanno risentito sensibilmente della notizia della morte di Del Vecchio. (Tiscali Notizie)

Su altre testate

Nel 2014 aveva lasciato lo storico top manager Andrea Guerra, poi era stata la volta di Enrico Cavatorta, di Adil Mehboob-Khan e, nel dicembre del 2017, Massimo Vian. Con quelle parole Del Vecchio sigillava il passaggio delle consegne e, al contempo, sembrava 'blindare' l'assetto di vertice del gruppo: Milleri nuovo capoazienda. (Adnkronos)

Il restante 75% della holding lussemburghese e' equamente suddiviso tra i sei figli di Del Vecchio. I timori che Delfin possa tagliare le sue partecipazioni finanziarie hanno fatto scendere le azioni di Mediobanca e Generali del 3% (Yahoo Notizie)

La scomparsa di Leonardo del Vecchio, un vuoto non solo per l'economia #marioajello #osvaldo de paolini; tetto al prezzo carburante russo, ecco le conseguenze #gabrielerosana; la giornata di Beppe Grillo dopo la scissione #francescomalfetano; siccità, tutte le misure previste #mauroevangelisti; siete adatti a tenere un cane in casa? (ilmessaggero.it)

E' tutta in questa frase la filosofia di vita di Leonardo Del Vecchio, uno dei piu' brillanti imprenditori del nostro Paese, mancato all'eta' di 87 anni. 'Col proprio lavoro si arriva fino a un certo punto, poi serve il supporto dei propri collaboratori', faceva anche notare. (Il Sole 24 ORE)

Ne sentirò la mancanza come amico, come imprenditore e come uomo di princìpi.Ho sempre apprezzato la sua lealtà, la sua voglia di lavorare per il bene dell'azienda, con assoluto distacco dal potere che la forza economica può dare, la sua grande visione anche sociale». (ilmessaggero.it)

Però, bisogna essere intellettualmente onesti: se al primo turno aveva vinto la destra (da Genova a Palermo, da Aquila a Pistoia con qualche eccezione come Padova), al secondo turno è andata meglio la sinistra. (Matteo Renzi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr