Palermo, sequestro da 1,3 milioni per l'avvocato ex grillino

Palermo, sequestro da 1,3 milioni per l'avvocato ex grillino
Livesicilia.it INTERNO

A tanto ammonta la cifra di cui si sarebbe appropriato mentre era presidente e legale rappresentante della “Fondazione Assistenza Sociale” di Bagheria.

Peculato e autoriciclaggio Con i soldi di un ente di formazione avrebbe anche comprato casa a Ustica. PALERMO – È indagato per peculato e autoriciclaggio.

L’avvocato palermitano Francesco Menallo ha subito un sequestro per equivalente per un importo di un milione e 371 mila euro. (Livesicilia.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sul portale concorsi online della Guardia di Finanza, per la prima volta nella storia del Corpo è stato pubblicato il bando di concorso, per soli titoli, per la selezione di 6 atleti con disabilità fisiche e sensoriali, distinti per discipline sportive, che faranno parte della Sezione Paralimpica Fiamme Gialle, istituita nell’ambito dei Gruppi Sportivi Fiamme Gialle, così ripartite:. (Sardegna Reporter)

Il gip per questo motivo ha disposto il sequestro per equivalente. I militari delle fiamme gialle di Bagheria hanno sequestrato una villa a Ustica, due immobili a Palermo, conti correnti, polizze e fondi di investimento. (BlogSicilia.it)

Il professionista, tra il 2017 ed il 2019, avrebbe trasferito parte dei fondi ricevuti dalla Regione su conti correnti personali o intestati a altre fondazioni sempre a lui riconducibili, per poi utilizzarli per scopi personali. (Grandangolo Agrigento)

Bagheria. Maxi sequestro per un avvocato che gestiva una fondazione nel settore dei corsi professionali

Il sequestro è stato disposto nel corso delle indagini su una fondazione di cui l’avvocato è stato presidente del consiglio di amministrazione, con sede a Bagheria (Pa) e che svolgeva attività nel settore dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale, attività integralmente finanziata con fondi della Regione Siciliana. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

In particolare, il professionista, tra il 2017 ed il 2019, avrebbe trasferito parte dei fondi ricevuti dalla Regione Sicilia su conti correnti personali o intestati ad altre fondazioni sempre a lui riconducibili, per poi utilizzarli per scopi strettamente personali. (Tp24)

Per questo motivo l’avvocato è stato deferito alla Procura della Repubblica di Palermo per i reati di peculato ed autoriciclaggio. Il professionista è stato denunciato con l’accusa di peculato ed autoriciclaggio. (La Voce di Bagheria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr