Ad Augusta la "Hms Queen Elizabeth", una portaerei nell'approdo dei migranti

Ad Augusta la Hms Queen Elizabeth, una portaerei nell'approdo dei migranti
La Repubblica ESTERI

La presenza della portaerei britannica, affiancata dalla flotta Carriere Strike Group (sette navi, un sottomarino, una fregata olandese e un cacciatorpediniere statunitense) è un segnale del ruolo strategico dell’Isola per la Nato e per i rapporti che tra Italia e Regno Unito sono sempre più consolidati in una visione globale di difesa

La prima sosta nel Mediterraneo della più grande nave della Marina inglese si concluderà tra un paio di giorni, quando sarà pronta a riprendere la sua rotta verso il Pacifico. (La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Partita da Portsmouth sabato 22 maggio e diretta nell'aria dell'Indo-Pacifico, la HMS Queen Elisabeth guida una flotta, il Carrier Strike Group (CSG), composta da sette navi e un sottomarino, e affiancata da una fregata olandese e da un cacciatorpediniere statunitense (maggiori informazioni nelle Note di seguito). (Giornale di Sicilia)

Il gruppo navale sosterà in rada, tra il pontile Nato e la banchina commerciale di Punta Cugno, fino al 14 giugno. In occasione della sosta del gruppo navale, questo pomeriggio al palazzo di città il sindaco Giuseppe Di Mare riceverà per una visita istituzionale il capitano Angus Essenhigh, al comando della “Queen Elizabeth” (La Gazzetta Augustana.it)

Nave Doria ha condotto numerose attività addestrative con le varie unità del dispositivo, tra cui il primo appontaggio di un elicottero italiano sul ponte di volo della HMS Queen Elizabeth, momento particolarmente significativo. (Analisi Difesa)

Rivista Italiana Difesa

La modella è stata fidanzata con Hugh Grant perlunghi, dal 1987 al 2000 Elizabeth Hurley. L'ex modella ed ex fidanzata storica dell'attore britannico Hugh Grant sfoggia un corpo perfetto, senza trucco ma con un velo di abbronzatura. (LaPresse)

La Hms Queen Elizabeth, l’ammiraglia della flotta britannica, è la più grande e potente nave di superficie mai costruita nel Regno Unito. Alla guida di una flotta che rappresenta il più ambizioso dispiegamento globale del Regno Unito nell’ultimo ventennio, attraverserà il Mediterraneo e il Medio Oriente per raggiungere l’Indo-Pacifico (il Fatto Nisseno)

È stato questo il primo approdo dell’unità in un porto europeo nel corso della sua prima missione in Mediterraneo dopo la partenza dal Regno Unito. La QUEEN ELIZABETH rimarrà ad Augusta sino al 14 giugno prossimo (RID)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr